Il modo più semplice per conoscere le caratteristiche del nuovo BTP Futura scadenza novembre 2028 è quello di fare riferimento alla scheda informativa del MEF (Ministero Economia e Finanza). Questo perchè sulle condizioni del nuovo BTP Futura novembre 2020 si può dire ciò che si vuole ma, alla fine, a fare testo sono solo le comunicazioni del Tesoro ossia dell’ente che curerà il collocamento del titolo.

La scheda informativa sulla seconda emissione del BTP Futura è stata pubblicata online poco dopo la comunicazione ufficiale dell’operazione

Attenzione perchè in questo documento sono contenute solo le caratteristiche generali del prodotto e la cronologia dell’operazione. La scheda NON contiene riferimenti alla serie di tassi minimi garantiti che, invece, è possibile trovare in questo articolo che analizza se conviene comprare il BTP Futura Novembre 2028 a queste cedole minime garantite.

Nella scheda informativa, inoltre, non è neppure precisato il codice ISIN del titolo che è stato annunciato dal MEF contestualmente alla comunicazione sui tassi cedolari minimi garantiti.

BTP Futura novembre 2028 codice ISIN

Il codice ISIN del nuovo BTP Futura in collocamento da lunedì 9 novembre è il seguente: ISIN IT0005425753. E’ questo il codice cui fare riferimento per la la sottoscrizione del titolo.

BTP Futura scadenza 17 novembre 2028: condizioni generali

Il nuovo BTP Futura sarà in collocamento a partire da lunedì 9 novembre. L'operazione durerà fino alle ore 13,30 del 13 novembre. L'emissione è interamente riservata ai risparmiatori retail e quindi, almeno potenzialmente, è l'ideale per chi è alla ricerca di soluzioni per investire somme pari a poche migliaia di euro (qui altri idee su come e dove investire 10.000 euro).

Se decidi di comprare il BTP Futura avrai diritto a cedole semestrali che vengono calcolate attraverso il meccanismo step-up ossia tassi prefissati e crescenti nel tempo.
L'ammontare delle cedole sarà calcolato sulla base di un certo tasso cedolare che è fisso per i primi 3 anni, per poi aumentare una prima volta per i successivi 3 anni ed una seconda volta per gli ultimi due anni prima della scadenza.

Come nel caso della precedente emissione, anche il BTP Futura novembre 2020 prevede un premio fedeltà che sarà pari all’1% del capitale investito. Tale premio può aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto alla luce della media del tasso di crescita annuo del Pil nominale dell'Italia relativo al periodo di durata del titolo (da qui fino al 2028).

Per maggiori informazioni sulle condizioni generali, puoi fare riferimento all'articolo BTP Futura nuova emissione novembre 2020: serie cedole, scadenza e premio minimo garantito

Il collocamento del BTP Futura novembre 20208 sarà alla pari con prezzo fissato a 100. L'operazione avverrà attraverso il Mercato Obbligazionario Telematico organizzato a gestito da Borsa Italiana (MOT). Le banche dealers sono Intesa Sanpaolo e Unicredit.

BTP Futura 18 novembre 2020: scheda informativa MEF

La scheda informativa del MEF sul BTP Futura novembre 2020 è online a questo link. In alternativa puoi anche scaricarla facendo il download del documento sottostante.

Se non vuoi perdere tempo a leggere tutte le condizioni generali indicate nella scheda informativa del MEF, puoi fare riferimento agli stralci sottostanti che riportano le disposizioni del documento relative aspetti a quelli che sono più importanti dell'emissione.

  • Taglio minimo acquistabile 1.000 euro
  • Lotto minimo 1.000 euro
  • Rating Emittente Baa3 / BBB / BBB- / BBBH (Moody’s / S&P’s / Fitch / DBRS)
  • Rimborso del capitale nominale: Rimborsato in unica soluzione alla scadenza al valore nominale
  • Modalità di collocamento sul MOT: direttamente a prezzo fisso sul MOT, il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana e attraverso Dealer selezionati dal MEF tra gli Specialisti in titoli di Stato.
  • Modalità di acquisto da parte dei risparmiatori: attraverso la banca (non ha alcuna rilevanza se essa è aderente o meno al MOT) dove è detenuto il deposito titoli (leggi qui come aprire un dossier titoli con poche mosse) oppure via sportello o ancora via home banking o, per finire, tramite gli uffici postali (per le info più dettagliate leggi la guida su come sottoscrivere il BTP Futura anche online).
  • Non ci sono Commissioni a carico degli investitori per l’adesione
  • Commissioni corrisposte dal MEF agli intermediari durante il collocamento 6,5 per mille (da calcolarsi sull’importo nominale emesso) corrisposto dal MEF agli intermediari che prestano il servizio di investimento nei confronti dell’acquirente finale del titolo in proporzione all’ammontare degli ordini raccolti durante il periodo di collocamento e in base alle modalità tecniche stabilite nel Decreto di Emissione.