Come non investire i risparmi oggi e dove invece investirli

Come investire i risparmi oggi? Se sei arrivato fin qui, questa è una domanda che ti poni anche tu. Se hai messo da parte dei risparmi, sei il beneficiario di un’eredità o desideri affacciarti al mondo degli investimenti, sei nel posto giusto.

Ti consiglio di leggere attentamente questa guida, che ti spiegherà nel dettaglio come investire i risparmi oggi e ti darà alcune dritte interessanti, che potranno tornarti molto utili nel mondo degli investimenti finanziari. Infatti, sia che il gruzzoletto di soldi di cui disponi sia grande, sia che conti, invece, poche decine di euro, se farai tesoro delle informazioni che troverai qui di seguito, potrai ragionare su cosa fare, se investire e dove.

Come investire oggi i propri risparmi

Modifica immagine

Per prima cosa, vorrei che tu notassi che il titolo della nostra guida dà molto risalto a come investire i risparmi oggi, perché? Perché, nel mercato degli investimenti, il come si investe è importante tanto quanto il dove si investe, anzi forse lo è anche di più. Forse questa affermazione ti lascia basito, eppure, ciò che conta davvero di un investimento è proprio la strategia che lo muove, cioè il come.

Infatti, se si tratta di investire i tuoi risparmi ciò che devi avere chiaro in mente è una strategia. La strategia comprende degli obiettivi, un modo per raggiungerli, delle tempistiche, degli esami dei rischi che si corrono e, soprattutto, tanta disciplina per attenervisi.

Nel mondo degli investimenti americani e anglosassoni esiste un detto, che coloro che vogliono sapere come investire oggi i propri risparmi devono sapere, dice: non avere strategia è la strategia perfetta per fare bancarotta. È veritiero: investire qua e là, facendosi attirare dal momentaneo rialzo di un mercato, non ha alcun senso ed espone a maggiori rischi rispetto agli investimenti che vengono fatti alla luce di una strategia ben definita.

Perciò, ricorda: la prima regola da seguire è quella di tener conto di come investire oggi i propri risparmi.

Dove investire i risparmi oggi e dove non

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è come-investire-i-risparmi-oggi-3-1024x682.jpg

Ora che hai compreso quanto sia importante sapere come investire i risparmi oggi, passiamo a considerare dove investirli. Infatti, sappiamo bene quanto sia importante trovare il mercato.

È necessario, intanto, smentire quelle voci che favoleggiano di mercati sempre in crescita: tutti i mercati subiscono crolli, magari di piccola entità e seguiti da veloci riprese, ma li subiscono. Di solito, chi allude all’esistenza di mercati fiorenti e in rapidissima ascesa si riferisce a quelli dei paesi con economie emergenti. Purtroppo, questa filosofia oggi non è più valida: i mercati che poco tempo fa permettevano di vedere un rapido incremento dei propri risparmi, oggi sono in una fase di stallo. Russia, Cina, Turchia e paesi sudamericani non crescono più come facevano qualche anno fa, perciò non possono essere considerati i migliori mercati dove investire i propri risparmi.

Quindi, dove investire i risparmi oggi? Ci sono diverse opzioni, escludendo quella offerta dai paesi emergenti. Si tratta di:

  • Investire i risparmi in titoli di stato italiani. Questo genere di investimento ti offre un rendimento sicuro perché è stabilito preventivamente quanto un titolo renda in termini di interessi; inoltre è possibile valutare la sicurezza dell’emittente del titolo, lo si fa tramite un rating, attribuito da agenti esterni e molto affidabile. Nel 2023 i rendimenti dei BTP sono saliti e continueranno a restare alti fino a quando la BCE proseguirà con la sua attuale politica di rialzo dei tassi di riferimento per contenere l’inflazione.
  • Comprare ETF, o fondi a gestione passiva. Questi sono sempre più utilizzati perché permettono di differenziare il capitale tra più investimenti riducendo il rischio che si correrebbe nel caso di investimenti su poche singole azioni. Nel 2023 gli ETF hanno battuto i fondi comuni di investimenti (quelli a gestione attiva). Ovviamente non tutti gli ETF performano allo stesso modo. Nell’articolo migliori ETF 2023 sono riportate le tendenze dell’anno in corso.
  • Investire in buoni fruttiferi postali. Per decenni gli investimenti nelle Poste sono stati considerati tra i più sicuri e affidabili, ciò è corretto, ma solo parzialmente. Nel 2023 anche i rendimenti dei buoni fruttiferi postali sono saliti sempre grazie al rialzo del costo del denaro. Comunque, affronteremo nei prossimi paragrafi l’idea di investire i risparmi in buoni postali, poiché merita un approfondimento maggiore;
  • Investire in materie prime. Oro, argento e rame, ma anche petrolio e gas o generi alimentari sono un mercato molto fruttuoso in termini economici, tuttavia rappresentano anche uno dei mercati più pericolosi, dove le oscillazioni sono importanti e frequenti, quindi, non è particolarmente adatto a chi muove i primi passi nel mondo degli investimenti.

E ora vediamo dove NON investire i risparmi oggi. Fermo restando che le performance passate non sono garanzia di quelle future, ci sono alcun asset class che stanno performando decisamente male:

  • PIR: dati sulla raccolta costantemente negativi e anche le previsioni non sono delle migliori. La visibilità sulle stime future resta molto bassa. Il solo vantaggio dei PIR è di tipo fiscale (ma anche in questo caso devono esserci determinate condizioni). Per il resto ci sono ben tre svantaggi: i costi di gestione sono alti, ci sono tutta una serie di restrizioni e per poter godere del vantaggio fiscale si devono comunque attendere 5 anni.
  • Investimenti ESG: con il cambio di politica monetaria delle banche centrali e la crisi geopolitica, tutti gli investimenti ESG hanno perso di attrattiva. I portafogli di settore performano molto male oramai da tempo. Sicuramente oggi si possono comprare ETF ESG a costi molto contenuti rispetto al passato ma non sembrano esserci spiragli per una ripresa almeno nell’immediato futuro.

Come investire i piccoli risparmi oggi

Investire delle piccole somme di denaro può essere molto importante, soprattutto se sei giovane e tra qualche anno avrai bisogno di un capitale iniziale per avviare un tuo progetto o per comprare una casa, per esempio. Tuttavia può esserti utile anche nel caso in cui tu abbia deciso di testare la solidità di un investimento partendo da una piccola somma.

La buona notizia è che anche tu puoi imparare come investire i risparmi oggi partendo dallo studio. Ovviamente occorre essere prima intenzionati a questo tipo di investimento e disporre di una somma di denaro. Se possiedi entrambe queste condizioni, allora sei pronto per sapere come investire i piccoli risparmi oggi.

Il metodo più consigliato per iniziare un investimento con pochi soldi, anche solo dieci euro, è quello di affidarsi agli PAC (piani di accumulo capitale). Questi consentono di:

  • Investire periodicamente piccole somme
  • Differenziare gli investimenti;
  • Diminuire i rischi;

E in più scegliendo i PAC su ETF potrai anche beneficiare di costi inferiori grazie alla gestione passiva.

Per creare un PAC e investire i risparmio poco alla volta ti puoi affidare a Moneyfarm, il consulente finanziario 100% italiano. I PAC Moneyfarm sono adatti per chi punta ad avere un rendimento costante del proprio investimento nel corso del tempo.

Grazie proprio ai versamenti periodici è possibile contenere le naturali oscillazioni di mercato. Il PAC, per chi vuole investire i risparmi oggi, è la scelta migliore per supportare il proprio investimento contenendo il peso dei rischi.

Per creare un PAC su misura con Moneyfarm è sufficiente registrati gratis sul sito e quindi compilare l’apposito questionario per poter così ricevere, sempre gratuitamente e senza impegno, i PAC più in linea con il proprio profilo.

>>INVESTI SUI PAC CON MONEYFARM, RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATIS

pac moneyfarm

Scegliendo i PAC Moneyfarm è possibile usufruire di ben tre vantaggi:

  • controllo
  • protezione
  • innovazione

Inoltre i Piani di Accumulo Moneyfarm non hanno alcuna commissione aggiuntiva visto cje l’costo è quello associato alle commissioni di gestione della Gestione Patrimoniale che sono unicamente basate sul controvalore totale del tuo investimento.

>>>Consulta le opinioni sui PAC Moneyfarm

Come investire i risparmi per avere un buon rendimento

Tutti i risparmiatori vogliono sapere come investire i risparmi oggi, ma quello di cui hanno davvero bisogno di sapere è come investire i propri soldi per avere un buon rendimento.

Per ottenere un buon rendimento dai propri investimenti, ciò che serve è equilibrio. Tra cosa? Tra le tre componenti dell’investimento, cioè:

  • le aspettative;
  • l’accettazione del rischio;
  • l’immobilizzazione della liquidità.

Nelle tue aspettative non devi mai tralasciare la possibilità di una perdita di denaro, e nemmeno dimenticare la legge degli investimenti: a maggiori guadagni corrispondono maggiori rischi. Solo in questo modo, infatti, avrai una corretta accettazione del rischio, cioè una buona propensione a sopportare un fallimento. Il terzo elemento da mantenere in equilibrio, infine, è l’immobilizzazione della liquidità, cioè il tempo durante il quale sei disposto a rinunciare ai soldi investiti.

Quanti soldi mi servono per investire

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è come-investire-i-risparmi-oggi-4-1024x730.jpg

Hai capito come investire i risparmi oggi, sai ormai dove investire e come fare per ottenere un buon rendimento, ora, la domanda che quasi certamente ti stai ponendo è: quanti soldi mi servono per investire? È un’ottima domanda e non si può lasciare senza risposta.

Per molti anni si è creduto che investire fosse un’attività riservata ai ricchi imprenditori o ai più famosi professionisti, ma non è così: tutti possono investire, almeno in alcuni mercati. Pertanto, la domanda corretta da porre sarebbe: quanti soldi mi servono per investire nel tal mercato? Vediamolo subito.

Alcuni mercati non sono disposti ad accogliere piccoli investimenti; per esempio, esistono alcune obbligazioni societarie che hanno un taglio minimo di 100.000 euro, altri mercati, invece, arrivano addirittura ad accettare investimenti esclusivamente al di sopra dei 500.000 euro. Comunque, questi mercati non devono suscitare la tua invidia poiché presentano un grosso problema: si basano sull’investimento dell’intera somma di denaro in un’unica obbligazione o in un unico prodotto, il che significa che se quel titolo crolla o non incontra il favore del pubblico, dell’ingente somma di denaro investita non resta la minima traccia. Meglio quindi rivolgersi altrove.

Esistono strumenti che consentono di iniziare ad investire con somme molto più piccole. Parliamo ad esempio degli ETF, i fondi a gestione passiva che nel 2023 stanno sistematicamente battendo i fondi comuni a gestione attiva (quelli classici per intendersi).

Gli exchange traded fund hanno grandi pregi. Il più importante è che trattano tutti i risparmi allo stesso modo indipendentemente dal loro ammontare: sia che i tuoi risparmi ammontino al milione, sia che contino solo un centinaio di euro, avranno esattamente le stesse possibilità di rendimento. Ecco, saputa questa novità, ora probabilmente starai pensando: belli questi ETF, ma quanti soldi mi servono per investire lì?

C’è una buona notizia per te: bastano solo dieci euro! Ma solo scegliendo i broker con soglia di deposito minimo molto bassa.

In tal senso segnaliamo Trade Republic, il broker tedesco che permette di creare piani di risparmio in ETF (ma si possono aggiungere anche azioni e anche criptovalute se l’obiettivo è quello della massima diversificazione), partendo proprio da un deposito di appena 10 euro.

I piani di risparmio di Trade Republic sono gratuiti e 100% flessioni (nessun vincolo e puoi interrompere quando vuoi).

Sulla piattaforma sono disponibili oltre 2.100 piani di risparmio ETF gratuiti in un’unica app. Impossibile trovare altrove una proposta così variegata.

Crea il tuo piano di risparmio Trade Republic dal sito ufficiale>>>è gratis

piano di risparmio Trade Republic

Trade Republic, per chi non lo sapesse, è la più grande piattaforma di risparmio in Europa.

Per investire in piani di risparmio, una volta effettuata la registrazione, è sufficiente cliccare sull’asset che vuoi inserire in portafoglio, decidere quale è la frequenza di investimento e immettere l’importo che vuoi investire regolarmente.

Conosci più da vicino il broker >>> Quanto si guadagna con i piani di risparmio Trade Republic?

Investire i risparmi in buoni postali

Se hai parlato con qualcuno di come investire i risparmi oggi, forse ti è stato suggerito di investire i risparmi in buoni postali, è una buona idea questa? Cerchiamo di capirlo.

Come accennato prima, investire i risparmi in buoni postali è sempre stato considerato un investimento privo di rischi, adatto pressoché a chiunque e capace di portare un buon rendimento. Tuttavia, il discorso non è così semplice come può sembrare.

I buoni fruttiferi postali, così come gli altri prodotti offerti dalle Poste, sono stabili e sicuri nella stessa misura in cui è ritenuta stabile e sicura la Repubblica Italiana. Se le obbligazioni statali italiane sono percepite come sicure, allora lo sono anche i buoni postali, ma se le obbligazioni in questione e il loro emittente hanno un rating basso, o peggio ancora molto basso, i buoni postali diventano uno degli investimenti meno convenienti che si possano fare. È tuttavia vero che è molto difficile che uno Stato possa fallire.

Inoltre occorre sapere che, oggi, i buoni fruttiferi garantiscono dei rendimenti superiori rispetto a qualche anno fa. Tuttavia, non sono la soluzione per chi si aspetta guadagni elevati e inoltre, cosa di cui tener conto, non lo sarebbero nemmeno se conservati per un periodo molto lungo.

Pertanto, investire i risparmi in buoni postali è un’arma a doppio taglio: permette un investimento attualmente sicuro, ma offre bassi rendimenti all’investitore.

Investire i risparmi in banca

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è come-investire-i-risparmi-oggi-6-1024x682.jpg

Investire i risparmi in banca è un’opzione di investimento che attira molte persone. Magari anche tu hai considerato questa alternativa; ma è bene esaminarla insieme.

Per investire i risparmi in banca puoi ricorrere ai conti deposito. Sono questi, infatti, l’alternativa più sicura, purtroppo, non tutte le banche li offrono.

Questi conti sono, comunque, facili da gestire e permettono di ottenere buoni rendimenti. Unica nota negativa è che sono adatti a coloro che sono disposti a depositare del denaro e a non prelevarlo più per qualche anno. Il loro funzionamento è il seguente:

  • Tu depositi una somma di denaro su uno dei conti deposito presso la tua banca, essendo consapevole che non dovresti prelevare denaro da quel fondo per alcuni anni, pena l’impoverimento delle rendite;
  • Scegli un vincolo tra quelli proposti dalla banca. Il vincolo riguarda la quantità di anni per la quale ti impegni a lasciare i soldi fermi in quel conto senza far prelievi di nessun genere. Più alto è il vincolo, maggiori sono i guadagni che si prospettano alla fine del periodo di investimento. Si può anche scegliere di procedere alla creazione di un conto deposito senza vincolo: è meno fruttuoso, ma permette una maggior mobilizzazione della liquidità;
  • Ritiri gli interessi a scadenze periodiche precedentemente stabilite con la tua banca.

Un’ottima caratteristica dei conti deposito è che, fino a somme di 100.000 euro, sono completamente sicuri, grazie all’azione del Fondo Interbancario di Garanzia, questo significa che i conti deposito sono praticamente privi di rischi.

Un’altra cosa di cui devi essere a conoscenza se decidi di investire i risparmi in banca, è che gli interessi della tua banca sono diversi dai tuoi: tu vuoi aumentare le tue rendite grazie ad un buon investimento, la tua banca vuole migliorare la sua posizione tramite le commissioni che incasserà sui tuoi investimenti, perciò è possibile che il suo consulente non ti proponga tutte le opportunità di investimento utili a te, ma solo quelle utili alla tua banca.