23.8 C
Rome
mercoledì, Agosto 4, 2021
Home Risparmio bancario

Risparmio bancario

In questa sezione troverai tutti gli articoli inerenti al risparmio bancario: dai conti correnti ai conti deposito, passando per i libretti di risparmio, qui troverai tutto quello che devi sapere a proposito del risparmio bancario, tra guide, news e approfondimenti.

Risparmio bancario: cos’è?




Capire come investire i tuoi soldi in banca non è affatto semplice. Attualmente esistono numerose occasioni offerte da tantissime banche che devi conoscere. Le opzioni non sono affatto poche e scegliere è davvero molto difficile, soprattutto per coloro che non hanno molta dimestichezza con il settore bancario e si ritrovano, letteralmente, a dover scegliere tra numerose opzioni che non conoscono. Ci sono poi anche quelle persone convinte che non sia proprio possibile investire soldi in banca senza correre alcun rischio.

La realtà è che il settore degli investimenti bancari è molto vasto e di anno in anno ingloba sempre nuovi concetti. Nascono poi delle banche differenti, da quelle online a quelle fisiche, con delle proprie proposte esclusive. Bisogna non solo valutarle tutte, ma anche saperne analizzare i lati forti e quelli deboli, in modo da scegliere la migliore soluzione per le proprie esigenze tra tutte quelle disponibili.

Come investire i propri risparmi in banca?

Per eseguire un buon investimento bancario si ha bisogno di fare un mix tra capacità, conoscenze e anche attitudini personali. Bisogna conoscere non solo l’aspetto prettamente finanziario dell’operazione, ma anche quello burocratico. Ricordati che non devi mai avere fretta nel firmare un contratto bancario, perché proprio la fretta può portarti a svolgere una scarna fase di analizzati portandoti anche a compiere degli errori piuttosto grossolani.

Per evitare che questo accada devi portare pazienza, magari evitando tutti i piani d’investimento a breve durata. Non si può diventare ricchi in un paio di settimane e gli investimenti bancari che si sono dimostrati davvero profittevoli, sono quelli che vengono svolti a lungo e medio periodo. Perciò valuta la possibilità di eseguire degli investimenti lunghi, perché sono proprio questi a poterti regalare delle maggiori soddisfazioni dal punto di vista economico: in 4-5 anni potrai mettere da parte un bel po’ di denaro, se svolgerai i tuoi investimenti in modo mirato.

Ricordati anche dell’importanza dello studio. Certo, non devi diventare un finanziere professionista, né essere un professore di economia. Tuttavia, dovrai comunque cercare di capire il funzionamento di quello strumento finanziario che scegli per ottenere un investimento. Generalmente ti bastano solo un paio di fattori da prendere in considerazione per capire i vari dettagli relativi all’investimento che svolgerai.

Anche durante la fase dello studio delle varie proposte che puoi trovare sul mercato devi mantenere una grande calma e pazienza. Non devi fidarti per nulla dei vari promotori finanziari quando sceglierai un conto deposito piuttosto che un altro. Lo stesso riguarda anche i conti correnti: non appena ti avvicinerai a questo settore, sarai letteralmente bersagliato da un gran ventaglio di proposte differenti. Sono così tante da lasciare di stucco e i promotori finanziari cercheranno sempre di portarti dalla loro parte. I loro interessi potrebbero non coincidere con i tuoi e in alcuni casi ti spingono addirittura a farti perdere diverso denaro.

Infine, ricordati anche dei vari eventi spiacevoli e di tanti inconvenienti che possono capitare sulla tua strada. I tuoi investimenti potranno guadagnare oppure perdere il loro valore durante la durata dell’investimento che hai svolto. Per questo bisogna pianificarli sino ai minimi dettagli, in modo da minimizzare la possibilità di ritrovarti in rosso alla fine dell’investimento svolto, e sotto questo aspetto un consiglio utile può essere quello di diversificare i risparmi.

Come investire in banca senza rischi?





Il mondo bancario è ricco di possibilità e strumenti più vari. Tra i principali ricordati dei conti deposito: si tratta di conti sui quali puoi depositare il tuo denaro e in compenso la banca ti pagherà una certa percentuale. Quest’ultima varia in base all’istituto di credito, ma può cambiare anche in relazione ad altri fattori, tra cui bisogna ricordarsi, per esempio, della stabilità economica del Paese. Grazie alla possibilità offerta si può in tutta calma scegliere la banca con la percentuale maggiore, assicurarsi che l’istituto di credito sia rappresentato da un ente serio e professionale, e solo dopo eseguire l’investimento.

Si sconsiglia, invece, di cercare unicamente le banche con una percentuale troppo alta per investire in quelle. Questo perché spesso anche nel settore bancario si possono trovare tantissimi istituti di credito differenti e molti di essi potrebbero non essere propriamente ben adatti ad aiutare i finanziamenti da parte delle persone. Tutt’altro: ci potrebbero essere numerosi problemi e anche delle notevoli difficoltà tra le procedure burocratiche di vario genere.

Da non dimenticare anche altri strumenti finanziari offerti dalle banche, tra cui i conti correnti e i libretti di risparmio. In ogni caso, valutando la possibilità d’investire in un particolare strumento finanziario, bisogna valutare proprio tutti i dettagli dell’investimento: la durata, la percentuale, le eventuali tasse che si dovranno versare allo Stato e così via. Più sarà completa la panoramica sull’investimento che va eseguito e maggiore sarà la sicurezza nello stesso.

Anche la quantità di soldi che bisogna investire è importante; quest’ultima può essere molto alta ed è variabile da persona a persona in relazione alle proprie possibilità. Di certo serve un budget di almeno 10.000 euro per poter contare su dei minimi guadagni. In effetti le percentuali offerte dalle principali banche italiane non sono affatto alte e offrono agli interessati la possibilità di usufruire soltanto di alcuni minimi guadagni. Si può prendere in considerazione l’idea d’investire all’estero, magari nei Paesi meno stabili dell’Italia. In questo caso, però, devi anche essere pronto a dei maggiori rischi, uno dei quali è di perdere tutto il tuo investimento e avere delle minime possibilità di ottenere almeno la somma che hai investito. Per questo gli investimenti svolti in Italia vengono a tutti gli effetti considerati come quelli più sicuri.

Di base non si consiglia d’investire in un solo conto deposito di una banca più del 20-25% del proprio capitale. La logica è quella secondo cui bisogna comunque avere dei soldi con sé, ma anche investire in delle fonti differenti in modo da poter recuperare almeno una parte dell’investimento qualora qualcosa dovesse andare in modo erroneo.

Risparmio bancario: vantaggi e svantaggi

Il risparmio bancario non rappresenta la panacea a cui bisogna affidarsi per risolvere tutti i propri problemi economici. L’investimento in banca va sempre visto come uno dei tanti modi per ottenere un certo guadagno e rappresenta solo una delle strade che si possono percorrere. Per giunta, l’investimento in banca ha sia degli aspetti positivi che quelli negativi. Quali sono? Cerchiamo di scoprire insieme i vari vantaggi e svantaggi degli investimenti negli istituti di credito italiani ed esteri.

Tra i vantaggi spicca una grande sicurezza dovuta a un’alta stabilità delle banche stesse. Proprio grazie all’aumentata fattore della sicurezza gli investitori possono essere al 100% sicuri che il loro investimento non sarà perduto, ma anzi verrà valorizzato. Per confermare la sicurezza dell’investimento, la banca fornisce a tutti i propri clienti svariati documenti che attestano l’avvenuto investimento.

Tuttavia, nonostante l’investimento in banca sia davvero vantaggioso da molti punti di vista, ci sono anche degli aspetti negativi che bisogna considerare. In particolare, l’entità del guadagno che si riuscirà a ottenere non sarà affatto molto alto, in quanto le banche offrono delle percentuali molto contenute di fronte a una maggiore stabilità. Le procedure burocratiche da svolgere sono variabili da banca a banca, ma generalmente non richiedono troppo tempo e vengono svolte abbastanza velocemente.