Dove investire 1000 euro nel 2024 per puntare al rendimento

Dove investire 1000 euro in questo momento? Siamo a inizio 2024 e sono in molti a chiederselo. Infatti, 1000 euro rappresentano un punto di partenza per molti che desiderano affacciarsi al mondo degli investimenti, ma non sono ancora certi di saperli effettuare al meglio, e per questo preferiscono iniziare ad approfondire la conoscenza del mondo finanziario con una somma la cui perdita non causa grossi problemi, ma che è comunque abbastanza sostanziosa da fruttare.

Infatti, se anche tu sei tra coloro che hanno deciso di iniziare ad investire con 1000 euro, devi tener presente che con questa cifra, a prima vista di ridotte dimensioni, è possibile ottenere dei notevoli guadagni.

Proprio per far in modo che tu, insieme a migliaia di piccoli investitori, abbia dei potenziali buoni guadagni a partire da soli 1000 euro, abbiamo redatto questa guida, che ti spiegherà per filo e per segno dove investire 1000 euro bilanciando rischio e rendimento.

Se la leggerai con attenzione e metterai in pratica sia le istruzioni che le dritte che vi troverai, partirai già con il piede giusto. Come sicuramente sai già, investire nel mercato corretto è il primo passo, e quello più importante, per puntare ad ottenere risultati che, col tempo, possono permetterti di affrontare con più tranquillità la vita e di concederti qualche lusso e qualche vacanza in più.

Se sei arrivato qui, sicuramente sei interessato all’argomento, quindi non ci dilunghiamo oltre con le spiegazioni iniziali e iniziamo subito a spiegarti dove investire 1000 euro nel 2024, in modo che tu possa raggiungere i tuoi obiettivi finanziari.

Dove investire 1000 euro bilanciando rischio e rendimento

Dove investire 1000 euro
Dove investire 1000 euro ottenendo un buon bilanciamento rischio/rendimento


Rispondere alla domanda “Dove investire 1000 euro?” non è così complicato; in realtà, tu puoi scegliere di investire ovunque i tuoi 1000 euro: li puoi investire in azioni, in ETF, in beni rifugio, in buoni postali oppure puoi decidere di aprire un PAC periodico. Insomma ci sono mille attività su cui puoi concentrare il tuo capitale.

Ora, cercheremo di spiegartelo

La sicurezza è ciò che tutti cerchiamo in un investimento; la forte incertezza degli ultimi anni ha seminato il panico tra gli investitori e ha causato immense perdite patrimoniali determinando un crollo della fiducia degli investitori. Oggi, molti di coloro che vogliono investire dei soldi, si portano ancora addosso le ferite di quel periodo e temono che investire significhi perdere i propri risparmi in un momento in cui al peso dell’inflazione si va a sostituire il rischio recessione. Per questo è importante che tutti, te compreso, sappiano bene dove investire 1000 euro in modo sicuro.

Devi sapere che sono così tante le richieste di informazioni di questo tipo che su Google si sono moltiplicati gli articoli che cercano di darvi una riposta, purtroppo, alcuni sono poco aggiornati e colmi di informazioni che potevano rivelarsi utili una decina di anni fa, ma che oggi sono state ampiamente superate. Questo, ovviamente, non è il nostro caso: le nostre informazioni sono state raccolte nel 2024 e sono riferite a quest’anno, pertanto sono più che attuali.

Probabilmente anche tu temi il rischio legato agli investimenti; se è così abbiamo una brutta notizia da darti: il rischio è intrinseco agli investimenti e non è possibile eliminarlo del tutto quando si sceglie di destinare del denaro a questo genere di attività.

Comunque, per tua, e anche nostra, fortuna, esiste anche una buona notizia riguardante il rischio degli investimenti, e cioè che siamo pronti a mettere a tua disposizione un elenco di quelli che sono gli investimenti sicuri e di quelli che sono caratterizzati da un rischio maggiore. Vediamolo subito!

Gli investimenti a basso rischio / rischio contenuto sono:

Ci sono poi gli investimenti a medio rischio che sono:

  • ETF
  • Fondi comuni di investimento
  • PAC o piani di accumulo del capitale.
  • Azioni

Al contrario, gli investimenti considerati ad alto rischio sono:

  • Criptovalute;
  • Forex

In base a questo piccolo elenco, ti sarà possibile distinguere gli investimenti secondo il loro indice di sicurezza, così da poter destinare il tuo denaro solo a quelli che vantano un basso rischio.

Alla luce di queste considerazioni abbiamo redatto questa tabella che riassume tutto:

Asset-classRischio Rendimento potenzialeOrizzonte temporale
Conti depositobassocontenutoalmeno 12 mesi
Buoni Fruttiferi Postalibassocontenutomolti anni
Oro fisicobassocontenutomolti anni
ETFmediomedio1 mese
Fondi comunimediomedioalmeno 1 anno
PACmediomediopiù di 1 anno
Azionimedio/altomedio1 mese
Forex altoimprevedibilepochi giorni / intraday
Criptovalutealtoimprevedibilepochi giorni / intraday

Dove investire 1000 euro alla posta

Vuoi sapere dove investire 1000 euro? Una delle risposte che ti sentirai dare più spesso è: “alla Posta”. Quindi, vediamo subito come investire 1000 euro alla posta. La scelta più gettonata a questo proposito è quella di investire questa somma in buoni fruttiferi postali, e non è una cattiva idea, del resto. Solitamente coloro che desiderano informazioni su come investire 1000 euro alla posta si imbattono in questi strumenti.

Essi presentano un vantaggio invidiabile: un bassissimo tasso di rischio; infatti, i buoni fruttiferi postali sono considerati tra gli investimenti più sicuri, poiché sono sicuri quanto lo è la Repubblica Italiana, quindi molto. Tuttavia, presentano uno svantaggio: il loro rendimento, pur beneficiando nel 2024 del rialzo dei tassi BCE, resta basso.

Comunque, i buoni fruttiferi sono ancora dei buoni strumenti per te e per chi vuole fare un investimento sicuro, come investire 1000 euro alla posta.

Investire 1000 euro in ETF

Gli ETF, cioè gli Exchange Traded Funds, sono alcuni tra gli strumenti più validi dove investire 1000 euro, per questo investire 1000 euro in ETF è una buona scelta. Godono di una certa sicurezza, infatti, hanno un rischio medio-basso, e spesso offrono rendimenti molto interessanti.

Chi sceglie di investire 1000 euro in ETF, però, deve fare attenzione alla scelta del fondo specifico in cui investire, poiché il rischio varia da asset a asset.

In generale però (e questa regola vale sempre) gli ETF presentano un profilo di rischio più basso rispetto ad un investimento sulle singole azioni. Questo è possibile grazie alla diversificazione dei fondi. Ammettiamo ad esempio che tu abbia deciso di investire in un titolo che si occupa di energie rinnovabili poichè attratto dal potenziale di sviluppo del settore. Puoi comprare le azioni di una società del settore oppure puoi investire nei migliori ETF energie rinnovabili. Se il tuo titolo dovesse avere dei problemi, perderesti subito il tuo capitale. Viceversa è impossibile che un ETF energie rinnovabili possa avere problemi nella sua interezza.

Insomma gli ETF sono da preferire alle azioni, ma dove trovarli. Nella guida su dove comprare ETF sono indicati i vari canali a disposizione. Ci sono le banche (ma in questo caso dovrei pagare spese di commissioni e consulenza) e poi ci sono i migliori broker ETF dove puoi acquistare i tuoi fondi in modo autonomo e, spesso, anche senza commissioni.

Se sei interessato ad investire 1.000 euro in ETF, ecco alcune risorse che possono esserti utili:

Se scegli di investire in ETF ricordati che è possibile investire in modo più rischioso o meno, ma che più rischi corri, più alto è il rendimento potenziale.

Dove investire 1000 euro in borsa

Un’altra opzione, che il tuo consulente finanziario ti avrà certamente proposto quando gli hai chiesto dove investire 1000 euro, è quella della Borsa. Se l’idea di piace e decidi di investire 1000 euro in borsa, devi sapere che ti è possibile farlo con due scopi diversi:

  • Acquistare l’azione e tenerla nel portafoglio: ciò ti permette di incassare i dividendi quando il suo valore cresce (parliamo di azioni vere)
  • Agire con finalità speculativa: cioè speculare in un arco di tempo solitamente breve grazie alla differenza di prezzo tra quello di acquisto e quello di vendita dell’azione (in questo caso parliamo di CFD su azioni).

Ovviamente, se per agire con finalità speculativa, possono occorrerti solo poche ore, per trarre profitto detenendo azioni nel portafoglio, ti serve un lungo periodo di tempo. Quindi, se sei deciso ad investire 1000 euro in borsa in azioni da conservare nel portafoglio, dovresti cercare delle azioni di imprese che, da un bel po’ di tempo, stanno realizzando utili, e hanno perdite molto limitate. Meglio ancora se queste imprese pagano dividendi crescenti nel corso del tempo.

Un’impresa con una lunga storia di crescita alle spalle ti offre molte più garanzie di una appena nata, o con pochi anni di vita, poiché è probabile che quest’impresa, con una lunga vita e molti utili, abbia compreso bene le dinamiche del mercato e le cavalchi senza esitazioni: quindi, è facile che la sua storia di crescita continui ancora, e faccia crescere anche il valore delle tue azioni. Questo è il tipo di guadagno che ti serve se investi in Borsa, poiché è quello che non ti fa perdere nemmeno un euro.

Vediamo un elenco delle migliori azioni di inizio 2024:

  • Apple;
  • Google Inc.;
  • Microsoft;
  • Exxon Mobile;
  • Berkshire;
  • General Electric;
  • Johnson;
  • Amazon.

Comunque, come abbiamo già detto, gli investimenti in azioni sono quelli che pongono di fronte a maggiori rischi, quindi, prima di investire 1000 euro in borsa, il nostro consiglio, dopo aver individuato le azioni a cui sei interessato, è quello di seguire per un po’ l’andamento del loro prezzo; in questo modo, con un po’ di attenzione, riuscirai a comprarle al prezzo più basso.

Infatti, questa è una regola fondamentale per chi investe in borsa: cerca di comprare azioni al minor prezzo e di rivenderle quando il prezzo è aumentato abbastanza.

Se vuoi che il tuo investimento in borsa punti al successo, devi fare due cose:

  • Fare tua la regola che abbiamo appena enunciato;
  • Fare molta attenzione all’andamento delle azioni: questo ti permetterà di capire quando venderle e quando, invece, conservarle.

Dove investire 1000 euro al mese

Sapere come investire 1000 euro al mese è una delle chiavi che ti permette di aprire la porta di un futuro diverso. Certo, raggiungere un simile obiettivo non è possibile dall’oggi al domani, ma occorrono mesi e mesi di impegno e disciplina, che, comunque, un giorno saranno passati e ti avranno permesso di raggiungere uno stato economico davvero invidiabile. L’argomento ti interessa? Immaginiamo di sì, dato che sei una delle persone che desiderano avere più informazioni riguardo a dove investire 1000 euro; allora passiamo a spiegarti come investire 1000 euro al mese.

La prima cosa da fare, per poter permettersi di investire un migliaio di euro ogni mese, è quella di tenere in ordine le proprie finanze: non è possibile pensare di iniziare a fare un simile investimento senza essere a conoscenza di debiti, rate del mutuo, interessi di questo, spese mensili, assegno di pensionamento e senza avere a disposizione un gruzzoletto di denaro destinato alle emergenze.

Quindi, occorre fare alcune azioni concrete, quali:

  • Rendere sostenibili i debiti;
  • Mettere da parte un piccolo patrimonio per le emergenze;
  • Assicurarsi una pensione;
  • Conoscere bene le proprie spese mensili.

È possibile partire dall’ultimo punto, perché è il più immediato e semplice da soddisfare: occorre solo tenere conto, per un mese, delle uscite inevitabili, per esempio quelle rappresentate da affitto, bollette, spesa alimentare e medica, benzina e abbonamento telefonico o della rete Internet. Queste sono le spese necessarie in un mese, una volta che le avrai calcolate, potrai capire quanti soldi ti restano da investire; potrebbero essere 1000 oppure un po’ meno, ciò che conta è che siano una cifra fissa.

A questo punto, è necessario alleggerire i debiti che sono il peggior nemico della ricchezza. Contrariamente a quello che potresti pensare non è necessario estinguere tutti i debiti; l’importante è che essi siano sostenibili. Una volta che avrai fatto ciò, sarà il momento di mettere da parte del denaro, che non dovrai toccare se non per le emergenze.

Simile al punto precedente è anche il prossimo: assicurarsi una pensione. Il consiglio è quello di fare una pensione integrativa, per esempio con i fondi pensione. Soddisfare tutti e quattro questi obiettivi è necessario per permetterti di investire i tuoi 1000 euro al mese in modo sicuro; ricorda che puoi investire i tuoi soldi anche se non soddisfi i 4 punti, ma in quel caso potresti trovati ben presto con le spalle scoperte, o davanti ad un’emergenza o appena smetterai di lavorare e ti accorgerai che la tua pensione è di 1000 euro netti e necessari per vivere, quindi non investibili.

Uno strumento per investire 1000 euro al mese in completa autonomia sono i PAC su ETF. Si tratta di strumenti di investimento che prevedono il versamento periodico di una somma fissa in ETF. L’obiettivo di un PAC è accumulare progressivamente capitale nel tempo, indipendentemente dalle fluttuazioni del mercato. Un PAC su ETF offre flessibilità nell’adattare l’importo degli investimenti alle proprie esigenze finanziarie, consentendo di iniziare con importi modesti e aumentare progressivamente nel tempo.

Per conoscere di più sui Piani di Accumulo e su come investire 1000 euro al mese puoi leggere questi post:

Dove investire 1000 euro all’anno

Oltre a sapere dove investire 1000 euro, molti desiderano sapere come investire 1000 euro all’anno. A questo proposito le indicazioni sono più o meno le stesse che abbiamo dato per coloro che vogliono sapere come investire 1000 euro al mese, tuttavia, questa seconda richiesta permette di avere una maggior flessibilità nella cancellazione dei debiti, nella creazione di un fondo emergenziale e di uno pensionistico, poiché è molto più semplice accumulare 1000 euro nell’arco di un intero anno che in un solo mese.

Per sapere come investire 1000 euro all’anno è bene identificare il rischio che sei disposto a correre e il tempo per il quale puoi rinunciare al tuo denaro. Il tasso di rischio degli investimenti è lo stesso che ti abbiamo presentato prima; adesso, invece, tratterremo meglio la questione tempo.

Capita, infatti, che la possibilità di disporre di un intero anno confonda gli investitori, che si trovano dopo alcuni mesi obbligati a prelevare il denaro investito perché non hanno fatto bene i calcoli. Chiariamo quindi che esistono investimenti brevi, cioè la borsa, e altri lunghi, cioè azioni, conti deposito, buoni postali e titoli di stato. In base al tempo per cui conti di non necessitare del tuo denaro puoi scegliere uno di questi investimenti, ricordando che con “tempi lunghi” intendiamo almeno 3 anni.