A partire da oggi 30 giugno 2022, è in vigore l’obbligo del POS a carico di esercenti e professionisti. Il mancato rispetto dell’obbligatorietà comporterà l’applicazione di una doppia multa.

Già nelle scorse settimane, non appena è apparso chiaro che non ci sarebbe stata alcuna proroga sull’entrata in vigore del provvedimento, si è verificato un boom di richieste di acquisto di pos sia da parte di esercenti che non hanno mai avuto in dotazione il dispositivo di pagamenti e sia di soggetti che invece intendono semplicemente cambiare pos.

Il forte incremento della domanda (scontato e prevedibile) è stato parallelo ad una vera e propria corsa al ribasso dei prezzi dei pos. L’arrivo dell’obbligatorietà del pos, infatti, ha spinto molti grandi brand a rivedere i prezzi di numerosi dispositivi in catalogo. Inutile dire che l’obiettivo di questo ribasso è proprio quello di intercettare la forte domanda di apparecchi in vista dell’appuntamento del 30 giugno 2022. Insomma sembra essere davvero arrivato il momento delle società di pagamenti mobili, italiane ed estere.

Offerte POS più competitive: giugno 2022

55555
  • Nessun canone
  • 1.20% + € 0.05 di commissioni
  • Costo 9.9 euro scontato (modello GO)
  • Assistenza clienti
Leggi la Recensione oppure Vai al sito →
55555
  • Nessun canone (modello a commissioni)
  • 1% di commissioni
  • Costo 100 euro scontato
  • Assistenza clienti
Leggi la Recensione oppure Vai al sito →
55555
  • Nessun canone
  • 1,95% fisso di commissioni
  • Costo 69 euro scontato (modello Solo)
  • Assistenza clienti
Leggi la Recensione oppure Vai al sito →

Premesso tutto questo, cosa puoi trovare in questo articolo? Il post si articola in due parti. Nella prima spazio alle migliori offerte sui Pos attualmente presenti (e in vigore fino al 30 giugno 2022 e oltre). Nella seconda parte, invece, il focus sarà rivolto ai consigli pratici per non rischiare di incappare in dispositivi poco convenienti con quella che è la propria attività a causa della fretta nell’adeguarsi alla nuova legge sul pos obbligatorio.

Migliori offerte pos per mettersi in regola con l’obbligo

Chi segue questo sito con una certa costanza, sa perfettamente che sul tema pos abbiamo sempre cercato di essere sul pezzo. Proprio questo nostro approccio ci ha consentito di rilevare che, nei primi giorni di giugno, non appena è arrivato il primo ribasso sul prezzo di un dispositivo di pagamento di un certo brand, i competitors non si sono fatti certamente attendere.

Logicamente, da un punto di vista competitivo, questo botta e risposta non può che fare bene. Ad avvantaggiarsi della corsa al ribasso è soprattutto l’utente finale ossia il soggetto che si deve dotare di pos entro il 30 giugno 2022. In realtà, però, a sfruttare questa situazione può essere anche l’esercente che è già dotato di dispositivo per i pagamenti ma che vorrebbe cambiare.

In generale i ribassi hanno riguardato i Pos senza canone e, più nel dettaglio, i dispositivi di prima e seconda fascia vale a dire quegli strumenti che sono rivolti ad esercenti e professionisti con un volume di affari normale. I pos senza commissioni (prodotto di nicchia presente nei cataloghi di pochissime società di pagamenti mobili come Axerve) sono per ora esclusi da questa corsa al ribasso. Esclusi sono anche i pos che si rivolgono alle grandi società ossia a chi gestisce milioni di introiti ogni anno.

In sintesi, quindi: la corsa al ribasso dei prezzi dei Pos in vista dell’appuntamento del 30 giugno sta riguardando i dispositivi destinati al largo consumo ovvero quelli che si rivolgono a piccoli commercianti e professionisti.

Ecco l’elenco delle migliori offerte presenti attualmente:

Consigli per scegliere le migliori offerte POS in vista del 30 giugno 2022

La fretta è sempre cattiva consigliera ed è per questo motivo che, anche se la scadenza del 30 giugno 2022 è vicina, è preferibile analizzare per bene le caratteristiche delle varie proposte. Ecco 6 consigli che ci sentiamo di dare per aiutare i nostri lettori a scegliere il pos in vista dell’obbligatorietà (e quindi per evitare la doppia sanzione in caso di mancato rispetto).

  • Non date retta a chi predica contro i pagamenti elettronici affermando che i costi sono altissimi e che le commissioni mangiano gli incassi. Oggi sul mercato ci sono i Pos di società di pagamenti mobili che hanno costi molto convenienti. I pagamenti con carta, inoltre, sono il futuro.
  • La tua attività si svolge in un posto fisso o in mobilità?
  • Prima di decidere che POS scegliere, valuta attentamente quale è il stato tuo giro d’affari nell’anno precedente e quali sono le proiezioni per il 2022
  • Non compare dispositivi super-evoluti se non ti servono
  • Verifica che per quel prodotto sia disponibile il credito di imposta o altre agevolazioni Pos
  • Passa in rassegna tutte le informazioni disponibili per quel prodotto sul sito del produttore (link di riferimento sono indicati in alto).

Buona regolarizzazione con il Pos obbligatorio.