Nuove obbligazioni sono state emesse da Terna, società quotata sul Ftse Mib di Borsa Italiana. Il lancio dei nuovi bond è avvenuto ieri ed è stato accompagnato da una nota della società nella quale sono indicate le caratteristiche dell’emissione. Molto interessante la cedola annuale riconosciuta dalle obbligazioni e anche lo spread strappato è meritevole di attenzione.

Ma quali sono le caratteristiche delle nuove obbligazioni Terna? Di che tipologia di bond stiamo parlano? E soprattutto quale è il rating assegnato all’emissione? A tutte queste domande daremo una risposta nei prossimi paragrafi in attesa di conoscere i risultati del collocamento (domanda da parte degli investitori).

Nuove obbligazioni Terna scadenza 22 settembre 2027: caratteristiche

Il nuovo bond lanciato ieri da Terna è a tasso fisso mentre l’ammontare dell’emissione è pari a 100 milioni di euro. la data di scadenza è il 22 settembre 2027 e quindi la durata delle obbligazioni è pari a anni 5. Terna ha specificato che la cedola annuale riconosciuta è del 3,44% mentre lo spread rispetto al midswap è di 91 punti base.

I proventi dell’emissione obbligazionaria a tasso fisso saranno usati per coprire le esigenze del Piano Industriale e per soddisfare l’ordinario fabbisogno finanziario del gruppo con l’obiettivo, ha affermato la società in una nota, di ottimizzare la gestione finanziaria.

Per quello che riguarda la quotazione, la quotata ha precisato che nel momento in cui l’emissione sarà conclusa, verrà contestualmente presentata una richiesta di ammissione alla quotazione sul mercato regolamentato Luxembourg Stock Exchange. Le nuove obbligazioni Terna, quindi, saranno quotate sulla borsa del Lussemburgo.

Nuovi bond Terna tasso fisso: ecco il rating

Interessante il rating del nuovo bond Terna. Poichè rientrante nel Programma Euro Medium Term Notes di Terna (il cui ammontare complessivo è pari 9 miliardi di euro), le nuove obbligazioni vantano i seguenti rating (tra parentesi le agenzie che hanno stabilito copertura):

  • BBB+ (Standard and Poor’s)
  • (P)Baa2 (Moody’s) e
  • A- (Scope)

LEGGI ANCHE >>> Rating obbligazioni: dove si possono trovare, guida ai migliori siti

La data di regolamento dell’emissione è prevista per il prossimo 22 settembre 2022.

Terna risultati semestrali in crescita

Poco più di un mese fa Terna ha reso noti i conti del primo semestre 2022. Il periodo si è chiuso con ricavi pari a 1,3 miliardi di euro, in aumento del 5,9% rispetto allo stesso periodo del 2021 e con un utile netto che è stato pari a 398,1 milioni di euro, in crescita di 13,5 milioni di euro rispetto al primo semestre del 2021 (+3,5% la variazione percentuale).

A proposito di obbligazioni proprio nel primo trimestre 2022, il management della quotata ha rinnovato il proprio programma di emissioni obbligazionarie, Euro Medium Term Note Programme (EMTN) da 9 miliardi di euro in cui rientra anche l’emissione a tasso fisso da 100 milioni di euro annunciata ieri.

Per la cronaca, al 30 giugno 2022 Terna aveva emesso green bond per complessivi 2,6 miliardi di euro. La società ha sempre specificato che la gestione del suo business sarebbe rimasta improntata sui valori di sostenibilità e sul rispetto degli ESG.

LEGGI ANCHE >>> Moneyfarm: arrivano 7 portafogli in ETF ESG, costi e filtri