BNP Paribas ha recentemente emesso due nuove obbligazioni progettate appositamente per sfruttare l’attuale contesto di tassi d’interesse elevati.

nuove obbligazioni BNP Paribas
Occhio al rischio cambio per le nuove obbligazioni BNP Pasribas (www.risparmioggi.it)

Le due obbligazioni sono entrambe disponibili su Borsa Italiana dove possono essere comprate secondo i canali tradizionali. Si tratta di un bond in euro (codice ISIN XS2759171254) e di uno in dollari (codice ISIN XS2759171171), entrambi in scadenza nel 2032.

Dettagli delle due nuove Obbligazioni BNP Paribas

Le caratteristiche principali delle due nuove obbligazioni BNP Paribas sono:

  • Scadenza: 2032
  • Cedole: Variabili trimestrali per i primi quattro anni, seguite da cedole fisse per i successivi quattro anni.
  • Taglio Minimo: 1.000 euro o 1.000 dollari
  • Pagamento alla Scadenza: Ultima cedola e rimborso del valore nominale.

Analisi del Contesto Economico

Per inquadrare la nuova emissione obbligazionaria della banca francese è fondamentale l’analisi del contesto economico e monetario in cui è avvenuto il collocamento.

Le banche centrali continuano a considerare l’inflazione un nemico da combattere, mantenendo i tassi d’interesse elevati, specialmente negli Stati Uniti. Tuttavia, gli analisti prevedono che la crescita dei prezzi al consumo rientrerà gradualmente nei ranghi, consentendo un eventuale abbassamento dei tassi, anche se ci vorrà del tempo. All’inizio, infatti, si era ipotizzato un primo calo dei tassi FED e BCE nel primo semestre 2024 ma adesso lo scenario più probabile è quello di un ribasso del costo del denaro a settembre in un contesto in cui FED e BCE non procederanno più in parallelo. Possibile che sia la Banca Centrale Europea ad agire per prima.

Opportunità di Rendimento

I nuovi bond di BNP Paribas offrono agli investitori l’opportunità di sfruttare il contesto attuale in due modi differenti:

  • Bond in Euro: il rendimento è allineato all’Euribor a tre mesi nei primi quattro anni, con un minimo dello 0% e un massimo del 4,10%. Attualmente, l’Euribor a tre mesi è appena sotto il 4%.
  • Bond in Dollari: il rendimento allineato al SOFR per i primi quattro anni, con un minimo dello 0% e un massimo del 6,10%. Il tasso SOFR si trova attualmente intorno al 5,30%.

Dopo i primi 4 anni, i rendimenti delle due obbligazioni diventano fissi:

  • Bond in Euro: 4,10% su base annua.
  • Bond in Dollari: 6,10% su base annua.

In termini di cedole trimestrali, gli investitori riceveranno:

  • Bond in Euro: 1,025% lordo.
  • Bond in Dollari: 1,525% lordo.

Rischi e Considerazioni sulle nuove obbligazioni BNP Paribas

È importante notare che il bond in dollari comporta un rischio di cambio. Un apprezzamento del dollaro aumenterebbe il rendimento potenziale, mentre una discesa della valuta americana avrebbe l’effetto opposto. Inoltre, queste obbligazioni non prevedono l’opzione di richiamo anticipato, garantendo agli investitori che l’obbligazione arriverà a scadenza, salvo rischio emittente.

Per quello che riguarda il rischio emittente, invece, esso è davvero molto blando. BNP Paribas è una delle banche più solide di tutta Europa e lo certificano i rating creditizi elevati:

  • S&P: A
  • Moody’s: Aa3
  • Fitch: A+

Le due nuove obbligazioni emesse dalla banca francese e comprabili anche su Borsa Italiana sono un’opzione interessante per gli investitori che cercano di sfruttare l’attuale contesto di tassi elevati, con la sicurezza di un emittente solido.

Ti interessano i bond? Resta aggiornato con news sulle emissioni e analisi esclusive Iscriviti al Canale Telegram