Anche sui buoni fruttiferi postali, a fine anno, si applicherà una tassa non molto apprezzata dai risparmiatori italiani: l’imposta di bollo. Sui titoli postali, infatti, questa imposta si applica solo se il valore totale del rimborso dei titoli supera quota 5 mila euro. L’imposta è regolata dalla normativa Ue in materia, a cui Poste Italiane si adegua.

Buoni fruttiferi postali: arriva la tassa di fine anno

buoni fruttiferi postali tassa

Per valutare la presenza o meno dell’imposta bisognerà attendere il 31 dicembre. Infatti, l’imposta si applica su questo tipo di investimento postale ed è basata sull’ammontare complessivo dei titoli che possiedi. Se il valore supera la soglia dei 5.000 euro, allora l’imposta sarà dovuta. Se il valore è complessivamente inferiore a questa cifra, invece, la tassa non sarà dovuta.

Imposta di bollo sui buoni fruttiferi: a quanto ammonta

imposta di bollo buoni fruttiferi postali

Ma a quanto ammonta l’importo di questa imposta, calcolato ogni 31 dicembre? La tassa sarà pari allo 0,2%, ovvero il 2 per mille dell’investimento.

Ti ricordiamo inoltre che, a partire dal 2014, l’imposta minima di 34,20 euro (sempre per i valori d’investimento superiori a 5.000 euro) è stata abolita. L’imposta di bollo si calcola in modo cumulativo su tutti i libretti intestati alla stessa persona.

Quanto si paga di imposta di bollo sui buoni postali

buoni fruttiferi postali importo imposta bollo

L’importo della tassa va dovuto nella sua interezza se l’acquisto del buono è avvenuto prima del 1° gennaio dell’anno di riferimento. Se invece l’acquisto è stato effettuato nel corso del 2020, l’imposta del 2 per mille sarà applicata in modo proporzionale al numero dei giorni di possesso del titolo, e dunque non estesa all’annualità intera.

L’imposta di bollo ha cadenza annuale ed è l’unica imposta che va pagata assieme alla ritenuta fiscale del 12,50% (vista la tassazione agevolata). Queste sono le uniche due spese da considerare quando si parla di Bfp, in quanto per tutto il resto sono molto vantaggiosi (anche se non offrono elevati rendimenti), in quanto non presentano costi di sottoscrizione o di gestione o per il rimborso.