commerciante inserisce POS di un cliente
I 7 POS più convenienti di maggio 2024 (www.risparmioggi.it)

Se stai cercando quali sono i POS più convenienti perchè sei interessato a cambiare il tuo dispositivo o perchè hai iniziato da poco una nuova attività e quindi devi dotarti di POS per accettare i pagamenti digitali, sei nel posto giusto.

In questa guida abbiamo analizzato e confrontato i POS più convenienti a giugno 2024. Il report è aggiornato e non tiene quindi conto di tutte quelle promozioni che sono scadute.

Proprio selezionando le varie proposte di giugno 2024 abbiamo constatato come l’opzione in assoluto più conveniente sia quella di myPOS che ha tagliato il costo del terminale sia del modello Go2 che di quello Go Combo rispettivamente a 14,9€ e a 139€ (ecco la pagina ufficiale con i prezzi ribassati).

Nonostante questa sforbiciata se si tiene conto non solo del prezzo di listino del terminale ma anche delle commissioni applicate, la proposta più conveniente diventa quella dell’italiana Axerve che propone il POS Easy a commissioni ad un prezzo di 100 euro, zero canone per sempre e soprattutto commissioni dell’1% (maggiori informazioni sul sito ufficiale Axerve). Vero è che il prezzo di acquisto del terminale è più alto rispetto ai modelli scontati di myPOS, tuttavia le commissioni sono già di loro più basse (e poi c’è anche il 50% di cashback).

Banner 300x250

Per consultare in modo efficace la classifica dei POS più convenienti di giugno 2024 invitiamo gli amici lettori a tenere conto che per ogni operatore sono indicati tre dati salienti:

  • canone mensile previsto
  • commissioni sul transato (espresse in percentuale)
  • costo del terminale in vendita
  • eventuale azzeramento delle commissioni per i micro-pagamenti sotto ai 10 euro.

Ti invitiamo a ricordare che il costo del terminale si paga una sola volta (al momento dell’acquisto) mentre le commissioni sulle transazioni sono per sempre.

Nome modelloAxerve Easy a commissioniMobile POSmyPOS Go 2SumUp Solo
Canone
Commissioni1% ZERO fino a 10€, 1,89% sopra i 10 euro1.20% + € 0.051,95%
Costo100 € 29 euro 39,00€ 14,90€79
Credito d’imposta ✔️✔️✔️✔️
Richiesta OnlineOnlineOnlineOnline
I POS più convenienti di giugno 2024

Nei prossimi paragrafi analizzeremo i POS più convenienti uno per uno. Prima però è bene chiarire quali sono gli elementi da considerare per valutare la convenienza di un POS perchè è da questi fattori che dipende la classifica.

POS più convenienti 2024: classifica aggiornata a giugno 2024

Chiarito quanto sopra, cerchiamo di comprendere quali siano i Pos più convenienti del 2024 con la nostra classifica aggiornata che abbiamo stilato dopo aver passato in rassegna quelli che riteniamo essere i criteri di selezione più importanti.

  1. Axerve Easy a commissioni (zero canone, 1% di commissioni, terminale in vendita a 100€). Axerve è un brand italiano e questo è un punto in più. Il dispositivo è di ultima generazione e la tariffa è molto facile da ricordare. C’è la stampante. >qui trovi maggiori informazioni>
  2. MyPOS Go2: modello base di myPOS offre prestazioni di alto profilo. Rinnovato e con un look essenziale, myPOS Go2 è prezzato di listino a 39€ ma fino al 30.06.2024 incluso si può comprare a 14,99€. E’ un POS che ci piace perchè è del tutto autonomo (non necessita di smartphone) e perchè non prevede canone mensile >qui trovi maggiori informazioni<
  3. Nexi Mobile POS (zero canone, 0 commissioni per pagamenti fino a 10€ per tutto il 2024, commissione unica dell’1,89% per i pagamenti con tutte le carte europee, terminale in vendita a 29€ IVA inclusa). Ideale per i commercianti/esercenti che incassano molti micro pagamenti. Ci piace, oltre che per l’azzeramento delle commissioni per micro-pagamenti, anche perchè il terminale in vendita include l’IVA (Nexi è la sola a comprenderla) e le spese di spedizione sono comprese >qui trovi maggiori informazioni<
  4. SumUp Air (zero canone, 1,95% di commissioni, terminale in vendita a 39€ IVA esclusa). Buon prezzo per la tipologia di terminale (ma più alto dei modelli di stessa fascia ci Nexi e myPOS) è un peccato che SumUp effettui raramente delle promozioni. Le commissioni restano alte e non ci sono sgravi sui micro-pagamenti >qui trovi maggiori informazioni<
  5. MYPOS Go Combo: lettore di carte autonomo con dock di ricarica e stampa per gestire i pagamenti in tutte le situazioni. Il prezzo ufficiale di myPOS Go Combo è di 189€ ma fino al 30 giugno è in sconto a 139€ sempre senza canone mensile >qui trovi maggiori informazioni<
  6. SumUp Solo e stampante (zero canone, 1,95% di commissioni, terminale in vendita a 139€ IVA esclusa). Stessa fascia di GO Combo presenta però commissioni più alte. Disponibile a 79€ anche solo il dispositivo senza stampante >qui maggiori informazioni<
  7. Nexi Soft POS (zero canone, commissioni dell’1,89%, il terminale non esiste essendo il telefonino). Costo del servizio 19€. Adatto solo per specifiche categorie o magari ad integrazione con altro POS. Per questo, nonostante il prezzo basso, non è al primo posto della classifica dei POS più convenienti del 2024. >qui trovi maggiori informazioni su Nexi Soft POS<

I POS in pillole

Per chi fosse completamente a digiuno di questo argomento, ricordiamo che il POS è un dispositivo che consente l’accettazione di pagamenti con carte di credito, debito e prepagate, mediante lettura di un chip o della banda magnetica posta sul retro della tessera. I moderni POS sono anche in grado di consentire il pagamento con dispositivi ancora più innovativi, come gli smartphone e gli smartwatch a cui è stato precedentemente collegato un wallet.

Ad oggi esistono diverse tipologie di Pos, tra le quali ciascun professionista o imprenditore potrà certamente trovare la propria preferita:

  • Fisso: è la forma tradizionale di Pos. Si tratta di un dispositivo connesso alla linea telefonica tramite cavo, per l’elaborazione dei pagamenti
  • Wireless: è il Pos dotato di una base fissa, ma con una parte removibile per essere utilizzata a distanza, mediante connessione Bluetooth, generalmente entro 10-15 metri di distanza (utile, pertanto, nei locali meno ampi)
  • GSM/GPRS: è il Pos dotato di una scheda SIM che consente l’effettuazione di transazioni anche se non c’è linea fissa. Viene usato soprattutto da chi ha bisogno di postarsi frequentemente laddove non è possibile essere raggiunti da una linea telefonica o dal segnale Bluetooth
  • Mobile: è l’evoluzione dei Pos, prevedendo una semplice connessione a uno smartphone o a un tablet su cui è installata l’app del terminale.

Per avere maggiori informazioni sul POS si possono leggere queste guide:

Cosa significa convenienza POS

Per individuare i Pos più convenienti del 2024 abbiamo scelto di valutare tutte le principali alternative oggi a disposizione sul mercato sulla base di cinque punti di attenzione:

  1. Costi (canone e commissioni)
  2. Velocità di accredito
  3. Connessione
  4. Metodi accettati
  5. Funzionalità.

Soffermiamoci, pur in brevità, su ciascuno di essi.

Banner 300x250

Costi POS

Quello dei costi è, probabilmente, uno dei criteri più sentiti da tutti gli esercenti. Tuttavia, se è vero che molte persone vanno alla spasmodica ricerca di Pos senza commissioni, altrettante sottovalutano l’importanza di soffermarsi sulla necessità di analizzare con dedizione i costi, nella convinzione errata che, più o meno, tutti i Pos hanno le medesime condizioni. Ebbene, non è così!

I costi del Pos, fissi e variabili, sono infatti molto diversi tra di loro. E quando si guarda al costo di un Pos non bisogna mai soffermarsi sul solo prezzo di affitto o di acquisto del dispositivo, quanto anche sulle commissioni sulle singole transazioni, sulle penali per la cessazione del servizio, e così via. Nel 2024 sono assolutamente da tenere d’occhio le commissioni sui micropagamenti ossia i pagamenti sotto ai 10€. Grazie all’intesa con il governo, alcuni produttori hanno tagliato questa voce e ciò potrebbe fare la differenza per gli esercenti che incassano molti pagamenti inferiori a 10€.

Sulla questione costi del POS, ecco alcune risorse utili:

Velocità di accredito

Una volta che il cliente effettua il pagamento sul Pos, il denaro non viene accreditato immediatamente sul conto dell’esercente. I tempi di accredito variano a seconda delle condizioni del gestore del Pos ma, orientativamente, sono compresi tra 2 e 3 giorni lavorativi.

È pur vero che alcuni terminali sono collegati a un conto proprio, consentendo di ricevere il controvalore quasi istantaneamente.

Connessione

Nella classifica dei migliori Pos che vedremo tra qualche riga abbiamo preso in considerazione solamente le nuove generazioni di point of shopping, prevalentemente mobile. Si tratta infatti della versione più versatile e semplice da usare, oltre che di quella economicamente più competitiva.

Metodi accettati

Un altro criterio molto importante nella scelta di un fornitore di Pos è sicuramente quello dei metodi di pagamento accettati. Sebbene molto dipenda dalle specifiche esigenze dell’esercente (il gestore di un ristorante in una località turistica di vocazione internazionale avrà evidentemente delle necessità diverse di quelle di un commercialista locale), in linea di massima è sempre bene che il Pos possa accettare quanti più strumenti di pagamento possibili, e non solamente le “classiche” carte Visa e Mastercard.

È inoltre importante che il Pos accetti non solo le carte, quanto anche tutti quegli strumenti di pagamento che sono oggi in crescente diffusione e che non si avvalgono di tessere per poter essere veicolati, come ad esempio avviene con l’uso degli smartphone e dei wearable device con chip NFC. Ancora, il terminale Pos deve essere in grado di riconoscere almeno i metodi di pagamento Apple Pay, GPay e similari.

Funzionalità

L’ultimo criterio di scelta che abbiamo compreso è quello delle funzionalità extra. Si pensi alla possibilità di abilitare il proprio Pos ad operazioni alternative come le ricariche telefoniche.

Pos più convenienti 2024: confronto

Fatte salve le premesse di cui sopra, di seguito abbiamo individuato quali siano 4 Pos più convenienti nel dettaglio, sulla base dell’analisi congiunta di tutti i criteri sopra esposti.

Nexi Mobile POS

Piccolo, portatile, a canone zero e soprattutto a zero commissioni per tutti i pagamenti inferiori a 10€ (promozione valida per tutto il 2024). Sono questi i punti di forza di Nexi Mobile (qui la recensione), uno dei POS in assoluto più convenienti del 2024. Può essere usato come POS principale o in aggiunta ad altro POS per accettare pagamenti in mobilità, dipende da esigenze e tipo di attività.

Quattro i punti di forza che lo rendono imbattibile per convenienza

  • Italiano
  • Ricezione dell’accredito in un giorno lavorativo direttamente sul conto corrente dell’esercente
  • Incassi con un semplice link
  • Possibilità di associare il POS a smartphone differenti per farlo utilizzare anche ai collaboratori

In più il POS Mobile di Nexi accetta ogni tipo di pagamento e tutte le le tipologie di carte, inclusi i circuiti internazionali, PagoBANCOMAT® e i pagamenti digitali.

>>ACQUISTA NEXI MOBILE DAL SITO UFFICIALE NEXI E ANNULLA LE COMMISSIONI SOTTO AI 10€>>


myPos

Uno dei migliori Pos del 2024 è myPOS. Pos portatile di nuova generazione, è disponibile in quattro diverse versioni (Go2, Go Combo, PRO e Glass), consentendo così al cliente di poter individuare il modello volta per volta più adatto alle proprie esigenze.

Particolarmente competitive le condizioni economiche riservate agli esercenti, grazie anche a numerose promozioni che vengono periodicamente rinnovate. Fino al 30 giugno myPOS Go 2 e myPOS Go Combo sono in sconto.

>>SCEGLI IL TERMINALE MYPOS A PREZZO SCONTATO SUL SITO UFFICIALE>>

Oltre alla spedizione gratuita ci sono anche tre altri vantaggi:

  • Garanzia di rimborso di 60 giorni
  • Consegna in 3 giorni
  • Garanzia gratuita di 1 anno

Si tenga poi conto che ai costi di cui sopra occorre aggiungere le commissioni periodiche, considerato che non ci sono formule di locazione fissa: il costo sulle singole transazioni è pari all’1,20% + 0,05 euro sulle entrate. Se poi lo si desidera, c’è anche la disponibilità di ottenere un conto e-money da utilizzarsi con la carta in dotazione, i cui costi dipendono dall’operatività posta in essere.


Axerve

Una delle alternative a MyPos è Axerve che, con il suo Easy Pos, propone un pratico strumento per gestire la propria attività professionale o commerciale.

Il Pos Axerve è un Pos mobile, utilizzabile ovunque si desideri grazie a una scheda SIM integrata e una batteria di lunga durata: compatibile con tutte le tipologie di carte e con i sistemi digitali più diffusi (come Apple Pay e Google Pay), ha un costo mensile che dipende dalle proprie scelte e dalle caratteristiche della propria attività.

Il cliente può infatti scegliere tra la proposta POS senza commissioni e canone mensile che parte da soli 17 euro e la proposta zero canone e commissioni pari all’1% del valore della transazione.

Richiedere Axerve Easy POS a commissioni è semplice e intuitivo. Basta collegarsi sul sito ufficiale Axerve (qui) e seguire le istruzioni a video.


SumUp

Chiudiamo l’elenco dei pos più convenienti 2024 con SumUP, un innovativo Pos portatile contactless privo di canone mensile e con abilitazione a tutti i principali strumenti transazionali.

Disponibile in tre versioni principali (Air, Solo e 3G+Stampante), SumUP ha come unica spesa da affrontare la trattenuta dell’1,95% applicata a ogni transazione eseguita. I costi dei vari dispositivi sono variabili. A novemvre il più conveniente è SumUP Air che costa 39 euro 29 euro con la spedizione gratuita. Per saperne di più puoi fare richiesta direttamente sulla pagina ufficiale SumUP Air >>> clicca qui.

A prescindere del modello scelto, tutti i modelli di dispositivo SumUp possono essere richiesti in pochi minuti attraverso il sito ufficiale società.

Altre risorse utili sui POS Sumup: