AppQuality è una società specializzata in crowdtesting: si tratta di una suite di servizi che si avvale di oltre 200 mila tester qualificati il cui compito è quello di verificare la qualità di un’app, in modo tale che questa possa essere lanciata sul mercato senza bug o errori di sorta, che eviterebbero ai consumatori finali di scaricarla o provarla una seconda volta. Cosa c’entra questo con la banca e il conto corrente online? I tester di AppQuality hanno analizzato quanti click servono per aprire un conto online in Italia, facendo affidamento ai vari istituti di credito presenti sul nostro territorio che offrono questo servizio.

LEGGI ANCHE – Sconti fiscali per chi opta per la domiciliazione bancaria

Aprire un conto online con pochi click

aprire conto online

L’indagine, citata da Citywire.it, è stata effettuata dai tester tra il 15 e il 19 giugno 2020. Nel novero del conteggio sono stati calcolati i click a partire dalla prima pagina utile per avviare il processo di apertura online di un conto corrente, quindi da quando si seleziona l’opzione Apri il conto online, fino alla conclusione della procedura di attivazione del conto stesso, quindi quando si arriva alla pagina del profilo utente o al tempo di attesa che alcune banche si prendono per verificare la documentazione richiesta e presentata dal cliente.

In generale i click considerati nel conteggio sono quelli avvenuti sui vari bottoni o link utili, sulle opzioni di conferma e sulla compilazione dei campi obbligatori. Invece non sono state incluse eventuali scorciatoie, come ad esempio l’iscrizione tramite l’accesso via social network. Inoltre tra le banche online incluse nell’elenco sono considerate anche le cosiddette Challenger Bank, come ad esempio N26, ovvero quelle banche dove è possibile aprire un conto in versione “leggera” senza i classici vincoli previsti dalle banche tradizionali.

LEGGI ANCHE – Controlli fiscali su conto corrente: quali operazioni sono sotto la lente del fisco

Aprire un conto corrente online: quanti click servono

numero click apertura conto corrente online

Il conto corrente che si apre con meno click in assoluto secondo i tester di AppQuality è Hype: servono “solo” 44 click per l’attivazione del conto online. Al secondo posto troviamo Unicredit con 45 click, mentre sul gradino più basso del podio troviamo il già citato N26, che si apre con 70 click.

LEGGI ANCHE – Conto corrente con interessi più alti 2020: chi offre di più?

Ecco la classifica completa:

  • Hype: 44;
  • Unicredit: 45;
  • N26: 70;
  • Banca Mediolanum: 75;
  • CheBanca!: 77;
  • Intesa Sanpaolo e WeBank: 85;
  • Widiba: 90;
  • Credito Valtellinese e Ubi Banca: 95;
  • Hello Bank e Tinaba: 100;
  • Fineco: 120.