In una realtà economica moderna altalenante, ti sarà capitato di avere difficoltà a riuscire a far quadrare i conti del tuo bilancio familiare o della tua attività imprenditoriale, con una serie di problematiche sul tuo conto corrente e nell’adempiere agli obblighi bancari, come il pagamento di una rata del mutuo, o di un finanziamento. A causa di questi eventi, potresti aver subito un protesto, oppure una segnalazione al CRIF come cattivo pagatore, trovandoti con il successivo rifiuto da parte di una banca di aprirti un nuovo conto corrente.

In questa guida ti indicheremo quali sono le migliori soluzioni che ti permetteranno di continuare le tue attività finanziarie quotidiane o d’impresa grazie a un conto corrente per protestati.

Cos’è un conto corrente per protestati

conto corrente protestati cos'è

L’apertura di un conto corrente a un soggetto segnalato al Crif non è una realtà semplice, dato che il sistema bancario si fonda sul concetto di fiducia. Quindi nel momento in cui, in quanto debitore privato o rappresentante di un’azienda non sei riuscito ad adempiere ai tuoi obblighi, una banca può rifiutarti l’apertura di un conto corrente. Ma allora come comportarsi? Naturalmente l’azione principale è quella di eliminare l’impedimento, con la cancellazione del protesto. Questo evento però richiede dei tempi abbastanza lunghi e inoltre in alcuni momenti della tua vita finanziaria puoi non disporre dei mezzi economici per farli. Un conto corrente per protestati nasce per risolvere queste problematiche. È importante considerare che un conto corrente protestati ha le medesime funzionalità rispetto a uno tradizionale, ma con una limitazione nel caso di richiesta di affidamenti o prestiti, che raramente vengono concessi, oppure del libretto di assegni.

LEGGI ANCHE – Conto corrente aperto all’estero: è pignorabile? Ecco cosa sapere

Come aprire un conto corrente protestati

Ma quali sono le migliori soluzioni per aprire un conto corrente protestati? Oggi grazie alla digitalizzazione e il web sono disponibili differenti strumenti finanziari che si adattano a tutte le tue esigenze sia in quanto persona fisica, sia nella situazione in cui ti trovi ad aver ricevuto un protesto come rappresentante di un’attività commerciale o di un’azienda.

Le carte conto prepagate con IBAN

carte conto prepagate con Iban

Una soluzione molto diretta ed efficace, che richiede pochissimi minuti per poter ripristinare la tua capacità bancaria è quella di aprire un conto carta online. Le tessere prepagate con IBAN hanno infatti rivoluzionato la possibilità di gestire le tue finanze, semplificandole, e adattandosi alle tue esigenze anche nel caso in cui hai avuto dei problemi finanziari. Grazie all’International Bank Account Number, le tessere prepagate hanno le funzioni di un conto corrente tradizionale, permettendoti di effettuare e ricevere bonifici, pagare bollettini postali, F24, MAV, RAV e domiciliare le utenze. Inoltre disporrai di tutte le funzioni di una carta tradizionale, come poter eseguire pagamenti online, o acquisti presso gli esercenti, controllando in modo attento le tue finanze. Infatti le carte prevedono un addebito diretto sul saldo presente su di esse e non a fine mese. Tra quelle più utilizzate si possono citare la Hype, la Revolut, N26 e ViaBuy.

LEGGI ANCHE – Blocco conto corrente: in quali casi avviene e come tutelarsi

Il conto corrente estero per protestati

È possibile anche aprire un conto corrente online se hai ricevuto un protesto, disponendo di un prodotto finanziario che ti offre tutte le funzionalità di un conto corrente tradizionale, ma con un IBAN estero. Dovrai effettuare l’apertura direttamente online, con una verifica della tua identità, e nel giro di un paio di giorni, riceverai via email l’IBAN del conto oltre a una carta di debito o prepagata per poter operare in piena libertà. Un esempio è il conto Monese, con IBAN inglese, oppure uno dei conti correnti che hanno un IBAN maltese attivabili attraverso il servizio contocorrenteprotestati.it.

LEGGI ANCHE – Pignoramento conto corrente: può succedere anche all’estero, ecco dove

Conto corrente aziendale per protestati

conto corrente aziendale protestati

In quanto titolare di una società, disporre di un conto corrente per protestati non è solo fondamentale, ma prevede anche la necessità di scegliere la soluzione migliore, data un’operatività più ampia rispetto alle tue attività familiari. Anche se cerchi un conto corrente aziendale per protestati sono presenti in rete soluzioni innovative come il conto aziendale Soldo, o quelle Qonto, combinando la presenza di un conto fisico e digitale con la disponibilità di diverse carte prepagate o di debito.