mappa del mondo

Se stai cercando un ETF che replica la prestazione dell’indice FTSE All-World, non puoi farti sfuggire l’Invesco FTSE All-World UCITS ETF recentemente lanciato dal celebre gestore. Questo strumento di investimento a gestione passiva ha dalla sua un grande punto a favore: le commissioni bassissime. A voler essere precisi, l’Invesco FTSE All-World UCITS ETF è già nato con un primato: grazie ad un costo annuo di appena lo 0,15%, si tratta del fondo con il costo più basso tra quelli che replicano l’indice FTSE All-World.

Chi è solito fare trading sugli ETF sa perfettamente che i costi bassi sono si importanti, ma non sono tutto. Altri parametri entrano in gioco quando si tratta di trovare gli ETF più redditizi. E allora vediamo subito quali sono le più importanti caratteristiche del nuovo ETF sul FTSE All-World che è destinato a far parlare tanto di sé grazie ai costi bassissimi.

Invesco FTSE All-World UCITS ETF: caratteristiche dello strumento

mappa del mondo
Si chiama Invesco FTSE All-World UCITS ETF il nuovo ETF sul FTSE All World

Invesco Ltd è una società di gestione degli investimenti del tutto indipendente e priva di alcun legame con banche o assicurazioni. Stai ai più recenti dati disponibili il patrimonio gestito è pari a 980,9 miliardi di dollari. Punti di forza di Invesco sono la particolare attenzione agli investitori e il costante affiancamento fornito ai clienti per il raggiungimento degli obiettivi finanziari. 

L’indice FTSE All-World offre un’esposizione a oltre 4.000 società di grandi e medie dimensioni dislocate in ben 49 Paesi dei mercati sviluppati ed emergenti. Come lasciano intuire questi numeri, si tratta di un paniere estremamente diversificato.

La market cap di ogni titolo listato nell’indice viene usata per determinare il peso che il titolo stesso ha nell’indice. Il ribilanciamento dell’indice avviene ogni 6 mesi.

L’Invesco FTSE All-World UCITS ETF è un ETF azionario globale che punta ad offrire a tutti gli investitori le opportunità che solo portafoglio ben diversificato è in grado di dare. Si tratta di uno strumento semplice che consente di avere un’esposizione immediata sui mercati azionari mondiali e per di più ad un costo contenuto. L’ETF applica una strategia di campionamento grazie alla quale riduce i costi che sarebbero normalmente sostenuti nel caso in cui si dovesse investire in tutti i titoli dell’indice.

La flessibilità è massima con gli investitori che possono scegliere tra le share class ad accumulazione e a distribuzione. Nel primo caso si riceverà una distribuzione trimestrale dei proventi mentre nel secondo il reddito maturato viene subito reinvestito nell’ETF stesso.

A chi è andato il nuovo ETF sul FTSE All-World

Iniziamo col dire che gli ETF azionari globali sono fin qui stati l’asset più popolare tra gli investitori nel 2023. I flussi degli ETF azionari globali hanno pesato per il 43% sul totale degli ETF azionari. Si tratta, quindi, di una tipologia di ETF che gode di grande popolarità.

Detto questo, l’ETF, grazie alle sue caratteristiche, è indicato per quegli investitori che vogliono un prodotto azionario globale che sia semplice e autonomo allo stesso tempo. E in effetti una volta comprato il FTSE All-World UCITS ETF non c’è altro da fare se non attendere. Al tempo stesso però questo nuovo ETF sul FTSE All-World potrebbe risultare interessante anche per quei risparmiatori che vogliono creare una sorta di base fondamentale da cui poi partire per procedere ad una ulteriore diversificazione del patrimonio. Ovviamente c’è poi la calamita-commissioni: il fatto che sia l’ETF con il costo più basso tra quelli che replicano questo indice globale monstre non è un fattore di poco conto.