Posso aprire un conto corrente in Tunisia? È un quesito che ti sarai fatto se hai deciso di trasferirti in questo Paese sia per motivi di lavoro sia per una scelta di vita. La risposta a questa domanda è positiva e in questa guida ti forniremo tutte le indicazioni utili.

Cosa valutare per aprire un conto corrente in Tunisia: l’Agenzia delle Entrate

La Tunisia è un paese al di fuori della Comunità Europea e in quanto tale la tipologia di conto che andrai ad aprire sarà considerato estero. Una realtà che comporta una gestione economica differente e soprattutto e una serie di obblighi dal punto di vista fiscale.

Infatti devi considerare che la monete tunisina è il Dinaro, la quale corrisponde a 0,30 € e quindi, nel momenti in cui apri un conto corrente potrai disporre di questa valuta e dell’Euro.

Inoltre dal punto di vista fiscale, dato che sei depositario di un conto corrente estero, per evitare sanzioni, in base alla legge 186/2014, dovrai dichiarare la sua apertura all’Agenzia dell’Entrate se superi la movimentazione di 15.000 €.

Come aprire un conto corrente in Tunisia

Per aprire un conto corrente in Tunisia dovrai disporre solo del tuo passaporto ed eventualmente del tuo IBAN italiano. A questo punto ti basterà scegliere la banca che preferisci e richiedere l’apertura di un conto per stranieri. Oggi avrai l’opportunità in quanto cittadino italiano di disporre di due tipologie di strumenti finanziari:

Conto stranieri convertibile speciale: è un conto in Dinari e in Euro che potrai aprire se sei residente in Tunisia. A questo fine oltre al passaporto dovrai presentare anche il permesso di soggiorno.

Conto Straniero Convertibile ordinario: nel caso in cui non hai ottenuto ancora la residenza, potrai comunque aprire un conto corrente in Tunisia come straniero. In questo caso ti basterà recarti presso un qualunque istituto bancario con la presentazione del solo passaporto e il tuo codice IBAN italiano.

Cosa puoi fare con un conto corrente in Tunisia

In quanto cittadino straniero, con o senza residenza, potrai versare denaro attraverso bonifici internazionali o quelli ordinari in moneta corrente. Inoltre potrai effettuare versamenti in contanti solo con valuta che sia stata prima stata registrata presso la dogana.

Disporrai di una carta di debito ed eventualmente, in base alla tipologia di conto, anche di una carta di credito appratente ai circuiti Mastercard o Visa, attraverso cui potrai effettuare prelievi presso gli sportelli delle banche tunisine o all’estero. Infine potrai effettuare acquisti online o direttamente presso gli esercenti, utilizzando la valuta del Dinari, oppure previo pagamento di un tasso di cambio corrente, in Euro.

LEGGI ANCHE – Aprire un conto corrente in Svizzera: rischi e vantaggi

Perché utilizzare un conto corrente in Tunisia

Aprire un conto corrente in Tunisia può essere indispensabile se hai deciso di affrontare una scelta di vita, da solo o con la tua famiglia, trasferendoti in un Paese che ha un fascino e una cultura uniche e comunque non troppo distante dalle coste italiane.

Inoltre potrai ottenere anche una serie di vantaggi economici, dato che aprire un conto corrente in Tunisia è gratis, senza un versamento iniziale o l’obbligo di vincolare una certa somma di denaro.

Infine nel caso in cui disponi di una pensione Inps, avrai anche la possibilità di farla accreditare direttamente sul tuo conto estero in Tunisia.

Della stessa serie