Non tutti sono a conoscenza di come l’attuale normativa permetta di effettuare la portabilità del conto corrente. Questo processo consiste nell’effettuare il trasferimento del conto preservandone non solamente il saldo, ma anche tutti i servizi di pagamento appoggiati. Vediamo insieme nel dettaglio cos’è la portabilità, come funziona, quali sono le tempistiche, e i costi di questa operazione.

Portabilità conto corrente: cos’è?

La portabilità conto corrente permette il trasferimento conto corrente con annessi i servizi di pagamento e il relativo saldo in un istituto che sia differente da quello originario. Questa possibilità è un diritto del consumatore, ed è regolamentata da norme precise. In particolar modo è la Banca d’Italia a indicare come trasferire il conto corrente a un’altra banca non debba richiedere un tempo superiore ai 12 giorni.

Oltre tale termine, il correntista ha diritto a vedersi erogato un indennizzo da parte della banca per ogni giorni di ritardo. La legge portabilità conto corrente prevede anche che la chiusura del vecchio conto non sia automatica, e che dunque debba essere il cliente a doverla richiedere allo sportello attraverso la compilazione dell’apposito modulo. In alternativa il consumatore può anche decidere di tenere attivi entrambi i conti.

Trasferimento del conto corrente: i costi

La normativa portabilità conto corrente prevede che il cliente non debba affrontare nessun costo per il trasferimento, e che dunque l’operazione sia del tutto gratuita. La richiesta può essere inoltrata in ogni momento, e come detto possono essere trasferiti anche una larga parte dei servizi collegati. Alcune eccezioni sono previste per carte di credito e telepass, che necessitano di appositi adempimenti.

Per avviare la pratica è fondamentale rivolgersi alla nuova banca, che a sua volta sarà tenuta a completare il trasferimento secondo quelle che sono le tempistiche e le modalità previste dall’attuale normativa. In alternativa è possibile inoltrare la richiesta anche attraverso il sito Sepa Italia. All’interno di questo portale è possibile scaricare il modulo per la portabilità del conto corrente da compilarsi in ogni sua parte.

I migliori conti online

55555
  • Carta di debito gratis
  • SelfyCredit Instant per prestiti veloci
  • 3,75 €/mese (gratis per under 30)
  • Trading online
Leggi la Recensione oppure Vai al sito →
55555
  • Help Center
  • Prelievi gratis (fino a 4/6 operazioni)
  • Costi 1,5 €/m (Start) o 5 €/m (Premium)
  • Gestione online
Leggi la Recensione oppure Vai al sito →
55555
  • ✔️ IBAN italiano
  • ✔️ Circuito Mastercard
  • ✔️ Canone gratis
  • ✔️ Versione business
Leggi la Recensione oppure Vai al sito →

Tale modulo dovrà essere firmato da tutti i cointestatari nel caso fossero presenti. Nel momento in cui viene inoltrata la domanda, è fondamentale specificare la data entro cui si desidera il trasferimento venga completato, fermo restando che i giorni festivi non vengono considerati e che il termine decorre dal momento in cui l’istituto riceve la domanda. Come detto, viene garantita la continuità dei servizi legati al conto.

Penale portabilità conto corrente

Abbiamo detto che la portabilità del conto corrente è un’operazione totalmente gratuita, e per questo motivo non sono previste penali di alcun tipo. Nella richiesta possono essere inclusi anche prestiti e mutui. Nel caso però sul vecchio conto fosse presente un saldo negativo, è dovere del correntista ripristinare tale saldo prima di procedere con la chiusura.