Sospensione mutuo prima casa 2021: questa è tra le misure previste il prossimo anno di cui potranno godere alcuni beneficiari a causa dell’emergenza pandemica. Si tratta di un apposito emendamento al Decreto Ristori che è stato approvato in Commissione al Senato che riguarda la sospensione dei pagamenti dei ratei del mutuo: tale provvedimento sospensivo terminerà il 31 dicembre 2021. Fra poco più di un anno, praticamente. Ovviamente la misura non riguarda tutti i titolari di un mutuo: andiamo dunque chi potrà beneficiarne.

Sospensione mutuo prima casa 2021: requisiti e beneficiari

La decisione di sospendere i pagamento delle rate del mutuo era stata già presa in precedenza al fine di risolvere alcune oggettive difficoltà in un anno non certo facile dal punto di vista economico. La misura, infatti, era già in essere ma sarebbe scaduta il 31 dicembre 2020. Con questo emendamento la scadenza originaria slitta di un ulteriore anno, terminando così il 31 dicembre 2021.

Per richiedere la sospensione bisognerà soddisfare alcuni requisiti. La proroga potrò essere richiesta dai lavoratori titolari di un mutuo del valore di 250 mila euro massimo e che abbiano ricevuto una sospensione dal lavoro o una riduzione di orario lavorativo per almeno 30 giorni a causa della pandemia, oppure che abbiano ricevuto una riduzione del fatturato di oltre un terzo rispetto a quanto fatturato nell’ultimo trimestre 2019. Possono richiedere la sospensione anche le cooperative edilizie a proprietà indivisa.

LEGGI ANCHE – Conto corrente online: costi e andamento spesa, i numeri

La richiesta di aderire al beneficio andrà presentata presso gli istituti bancari dove si è acceso il mutuo e dovrà pertanto essere accolta. La sospensione scatterà a decorrere dal mese successivo a quello della richiesta.

Nell’emendamento si prevede anche un prolungamento delle tempistiche a un ampliamento della platea di beneficiari del noto Fondo Gasparrini, ovvero il Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa. Per 24 mesi il Fondo sarà consentito anche nell’eventualità di mutui in ammortamento da un periodo inferiore a 1 anno.