BTPei inflazione europea

L’asta di BTP€i in programma per il 25 maggio prossimo non è detto che si faccia. L’appuntamento, da tempo calendarizzato, è finito in bilico dopo che il Tesoro nel primo pomeriggio di oggi ha movimentato il mercato dei titoli di stato con un annuncio inatteso.

Il MEF ha infatti annunciato l’arrivo di un nuovo BTP€i riservato agli specialisti in titoli di stato che verrà piazzato mediante collocamento sindacato (da cui i retail sono esclusi). Automaticamente, facendo spazio a questo collocamento, l’asta tradizionale di BTP indicizzati all’inflazione europea che era in programma per il prossimo giovedì è a rischio.

L’ufficialità della cancellazione ancora non c’è tanto che il Tesoro nel comunicato stampa con cui ha annunciato il collocamento sindacato del nuovo BTP€i, ha parlato di possibile annullamento mantenendo quindi il condizionale. In realtà, però, la verità è che la prossima emissione del BTP indicizzato all’inflazione europea è praticamente appesa ad un filo.

Asta BTP€i 25 maggio 2023 cancellata per far spazio al collocamento sindacato

BTPei inflazione europea
Pronta la cancellazione dell’asta BTPei del 25 maggio prossimo: arriva un collocamento sindacato

Il quasi certo annullamento dell’asta BTP€i del 25 maggio è una conseguenza del prossimo collocamento di un nuovo BTP€i a 15 anni attraverso procedura sindacata.

Il Tesoro ha reso noto di aver affidato mandato ad un pool di banche composto da Barclays Bank Ireland, Citibank Europe, Deutsche Bank, J.P. Morgan SE e Société Générale Inv. Banking per seguire la nuova emissione.

Ci sono già alcune informazioni in merito al nuovo titolo. Ovviamente sarà indicizzato all’inflazione dell’Area Euro con esclusione dei prodotti a base di tabacco ma soprattutto c’è la data di scadenza che sarà il 15 maggio 2039. Si tratterà quindi di un BTP a lungo termine che, solitamente, non viene apprezzato più di tanto dai risparmiatori italiani (questi ultimi, comunque, potranno comprarlo solo sul secondario essendo l’emissione sindacata).

Quando sarà effettuata questa operazione? Non ci sono indicazioni sulle date precise ma c’è sempre la solita formula che fa riferimento al prossimo futuro in relazione alle condizioni di mercato.

L’attesa, però, dovrebbe essere tutto tranne che lunga. Quando il MEF ricorre a questa formula, infatti, il collocamento è stesso già in corso e l’annuncio successivo è quello della conclusione. Questo è ciò che è avvenuto in passato e non ci sono elementi per dire che anche questa volta non posso avvenire qualcosa di simile.

Conosci più da vicino lo strumento >>> BTPEI cosa sono: come funzionano i BTP indicizzati all’inflazione europea

Cosa resterà dell’asta del 25 maggio 2023?

Come riportato sul calendario aste BTP 2023, giorno 25 maggio sono in programma due collocamenti: quello del BTP€i e quello dello short term. I due titoli di stato si fanno sempre compagnia nel secondo appuntamento mensile con i bond sovrani. Il doppio collocamento è stato confermato da noi nell’analisi sulle emissioni BTP/BOT di maggio 2023.

Adesso ad appena 2 giorni dall’asta, il Tesoro ha messo tutto in discussione. L’asta dei BTP€i sarà certamente cancellata e quindi l’appuntamento del 25 si assottiglia: in emissione, infatti, potrebbe andare solo lo short term (qui le novità sulla prossima emissione). Staremo a vedere.