I buoni fruttiferi postali sono degli strumenti di risparmio messi a disposizione degli investitori dalla Cassa depositi e distribuiti tramite gli sportelli nazionali di Poste Italiane. Essendo strumenti finanziari garantiti dallo Stato non sono esposti alle fluttuazioni del mercato e, pertanto, gli investitori non corrono il rischio di subire perdite di capitale. Per eseguire la verifica valore buoni fruttiferi postali, gli investitori possono usufruire di diversi strumenti, messi a loro disposizione direttamente dalla Cassa depositi e da Poste Italiane.

Come verificare il valore di un buono postale?

come recuperare buoni fruttiferi persi

Il primo passaggio per eseguire la verifica del valore di un buono fruttifero è sapere a quale tipologia appartiene quest’ultimo. Le varie categorie di buoni fruttiferi, infatti, presentano rendimenti differenti.

LEGGI ANCHE – Come inserire i buoni fruttiferi nell’Isee

La Cassa depositi e Poste Italiane offrono agli investitori due diversi strumenti per effettuare la verifica online del valore dei buoni fruttiferi. Tramite questi è possibile calcolare il valore dei buoni fruttiferi direttamente dal proprio pc, accedendo al sito ufficiale delle due società, o utilizzando le app mobile dedicate agli smartphone e ai tablet e accedendo al proprio account Poste Italiane.

Come calcolare il valore dei buoni fruttiferi postali in tempo reale?

Con il calcolatore della Cassa depositi e prestiti è possibile controllare online, in tempo reale, sia il valore sia il rendimento di un buono fruttifero. Sarà necessario inserire la tipologia del buono fruttifero postale, la data in cui è stato sottoscritto, l’importo corrispondente al suo acquisto e il termine di rimborso (ossia la data di scadenza dello stesso).

Se si preferisce eseguire la verifica del valore del buono fruttifero con Poste Italiane bisogna accedere al calcolatore di Poste Italiane e, anche qui, inserire i dati richiesti dalla procedura. Tra questi vi sono la data di sottoscrizione del buono fruttifero postale e la data di scadenza, l’importo di acquisto dello stesso e la tipologia corrispondente.

TI POTREBBE INTERESSARE – Come recuperare buoni fruttiferi persi: tutto quello che devi sapere

Per poter eseguire la verifica del valore dei buoni fruttiferi intestati ai minorenni, il tutore legale o i genitori, all’atto di acquisto del buono, dovranno immettere sia i propri dati personali, sia quelli dell’intestatario.