La cyber security è certamente uno dei temi più caldi degli ultimi anni e tutto lascia presagire che sarà un argomento sempre più dibattuto anche nei prossimi anni da parte di governi, aziende, professionisti e cittadini.

D’altronde, con la maggior parte delle attività che oggi si stanno concentrando proprio sul digitale, e con le nuove tecnologie che stanno rivoluzionando il contesto operativo di ogni settore economico, curare la sicurezza cibernetica non può che essere una massima priorità.

Ma come funzionano gli ETF Cyber Security? Come possiamo investire in questi strumenti?

E, ancora, quali sono i migliori ETF sulla sicurezza cyber? E come investire alle condizioni più facili e convenienti?

In questo approfondimento cercheremo di illustrare una risposta chiara e trasparente a tutte queste domande. E vedremo insieme, passo dopo passo, come diversificare il tuo portafoglio mettendo a frutto la tua ambizione di una crescita sostenibile nel tempo.

❓ TematicaETF Cyber Security
🔍 StrumentiWisdomTree Cybersecurity UCITS ETF USD Acc
Rize Cybersecurity and Data Privacy UCITS ETF
L&G Cyber Security UCITS ETF
🏆 Miglior piattaforma di negoziazioneFreedom Finance

Come sempre, prima di iniziare ti ricordiamo che ogni investimento in strumenti finanziari – come gli ETF – comporta un rischio variabile di perdita di capitale.

È per questo motivo che ti consigliamo di avvicinarti a queste ipotesi di impiego con la necessaria cautela e consapevolezza, recuperando magari questa nostra guida per principianti per investire in ETF se vuoi saperne di più prima di proseguire!

Cosa sono gli ETF Cyber Security

Come suggerisce lo stesso nome di questi prodotti finanziari, gli ETF Cyber Security sono degli ETF che investono in società che operano nella sicurezza digitale.

Attraverso il ricorso a questi strumenti finanziari potrai pertanto prendere posizione in questo settore ma senza investire in modo diretto sui suoi operatori, bensì mediato dal fondo a gestione passiva: il gestore del fondo – in altre parole – cercherà di replicare il valore del benchmark a cui punta.

Di qui la prima grande differenza tra gli ETF e i tradizionali fondi comuni di investimento: nel primo caso abbiamo un gestore che replica passivamente, in modo fisico o meno, totale o parziale, un benchmark; nel secondo caso abbiamo invece un gestore che cerca di battere il benchmark mediante una gestione attiva.

È anche per questo motivo che gli ETF sono degli strumenti così vantaggiosi, non avendo commissioni di performane ma solo di gestione.

Ancora, ti ricordiamo che gli ETF sono negoziabili sui mercati regolamentati negli orari di Borsa, esattamente come faresti con le azioni. Le operazioni sui fondi comuni di investimento sono invece ritardate nel tempo di qualche giorno lavorativo.

I migliori ETF sulla Cyber Security

Ora che hai questa parziale infarinatura, possiamo occuparci di comprendere quali siano i migliori ETF sulla Cyber Security e, secondariamente, come puoi investire in questi prodotti finanziari.

Naturalmente, individuare quali siano oggi i migliori ETF sulla Cyber Security non è affatto facile: il settore è in continua espansione e anno dopo anno nuovi prodotti finanziari particolarmente promettenti si stanno aggiungendo, rendendo la scelta degli investitori sempre più varia e diversificata.

Proviamo tuttavia a scegliere tre ipotesi su cui puoi far trading sui migliori broker, come Freedom Finance (qui il sito ufficiale). Suggeriamo questa piattaforma per investire sugli ETF Cyber Security per un motivo molto semplice: non sono previste commissioni per i primi 30 giorni dall’apertura del conto. Anche dopo questo periodo i costi commissionali sono molto competitivi proprio perchè Freedom Finance è broker specializzato su ETF, azioni e obbligazioni (sono milioni gli asset su cui puoi fare trading online).

A questo punto possiamo analizzare le performance di 3 ETF cyber security molto interessanti.

WisdomTree Cybersecurity UCITS ETF USD Acc

Cominciamo proprio con uno degli ultimi nati in questo comparto, l’ETF WisdomTree Cybersecurity UCITS ETF USD Acc.

Il prodotto è stato lanciato nel 2021 e cerca di replicare un benchmark rappresentato dall’indice WisdomTree Team8 Cybersecurity, con un sistema di replica fisica totale. La politica del fondo è quella dell’accumulazione: non sono dunque distribuiti dei dividendi periodici.

La valuta di denominazione è il dollaro USA: l’investitore dovrebbe pertanto tenere in considerazione che i risultati effettivi potrebbero essere influenzati dal cambio favorevole o sfavorevole con l’euro.

Per quanto poi riguarda la diversificazione, il paniere comprende azioni di società operanti nella Cyber Security con un buon frazionamento, evitando così concentrazioni troppo elevate. Le azioni più rappresentate sono Palo Alto Networks, Rapid 7 e Crowdstrike Holdings, con quote tra il 5% e il 7%. Per quanto invece concerne la ripartizione territoriale, prevalgono gli investimenti negli USA, per oltre l’80%.

Le commissioni di gestione sono molto basse, pari allo 0,45%.

Rize Cybersecurity and Data Privacy UCITS ETF

Un secondo fondo molto solido è quello del Rize Cybersecurity and Data Privacy UCITS ETF, un fondo di investimento che replica il Foxberry Tematica Research Cybersecurity & Data Privacy index.

Si tratta di un fondo a replica fisica totale, lanciato due anni fa e domiciliato in dollari USA. Anche in questo caso è dunque previsto un effetto cambio di cui l’investitore dovrebbe tenere debita considerazione al fine di prevedere correttamente quali potrebbero essere i ritorni ottenibili da tale strumento.

L’ETF ha una politica di accumulazione e, dunque, come la nostra prima proposta non prevede alcuna distribuzione di dividendi.

Molto frazionato è il paniere del benchmark. Al momento in cui scriviamo non ci sono azioni che abbiano un peso superiore al 4%del totale. Le più rappresentate sono Mitek, Fireeye e Qualys. Sotto il profilo territoriale, prevalente è la quota degli USA (quasi il 70%) davanti a Giappone e Israele.

L’ETF ha commissioni molto competitive, pari allo 0,45%.

L&G Cyber Security UCITS ETF

Chiudiamo infine con uno degli ETF più famosi in ambito di Cyber Security, nonché uno dei primi fondi ad essersi concentrato su questo tipo di investimento, l’ETF L&G Cyber Security UCITS.

Istituito nel 2015, denominato in dollari USA, è un fondo di grandi dimensioni con un paniere molto ben diversificato, in cui le principali azioni sono quelle di BlackBerry Ltd, Fastly e Cloudfare. Ogni titolo ha un peso massimo di circa il 4%.

L’esposizione territoriale è incentrata principalmente negli USA (75%), davanti a Canada, Regno Unito e Asia. Il costo di gestione è un po’ più alto delle prime due alternative, pari allo 0,75%.

Come investire sugli ETF Cyber Security

A questo punto non ci rimane che capire come investire sugli ETF Cyber Security nel modo più semplice e conveniente.

Lo strumento per riuscirci è, come dovresti aver ben compreso a questo punto del nostro breve focus, il broker.

Il broker è un intermediario che ti permetterà di investire sui prodotti finanziari attraverso la propria piattaforma digitale. Ti basterà dunque aprire un conto gratuito in un broker regolamentato, accedere con le tue credenziali al proprio account, versare del denaro usando carte di credito e bonifici bancari e, infine, procedere con la sottoscrizione dell’investimento desiderato.

Anche se il ventaglio di broker a tua disposizione è davvero molto vasto, quel che ti consigliamo di fare è investire attraverso la piattaforma professionale di uno dei migliori, come Freedom Finance, che ti permetterà di approfittare di importanti vantaggi come:

  • tanti strumenti finanziari su cui investire (non solo ETF)
  • possibilità di partecipare alle IPO e sfruttare i vantaggi delle prime quotazioni
  • usare una piattaforma semplice e integrata con tanti servizi da app mobile
  • condizioni vantaggiose
  • e molto altro!

Una volta che avrai aperto un conto gratis su Freedom Finance qui sul sito ufficiale (non temere, la procedura dura pochi minuti!) non dovrai far altro che effettuare un trasferimento di fondi presso l’account del broker (con carte di pagamento o bonifici) e scegliere il tuo ETF preferito su cui investire. Cosa aspetti?

La compravendita di strumenti finanziari comporta rischi. Le performance passate non possono garantire risultati futuri.