Una tipologia di ETF di cui si parla tanto ultimamente è quella degli ETF Bitcoin. Complice il successo delle criptovalute, con il prezzo del Bitcoin che è arrivato ad oltre 50.000 dollari, si è acceso un forte interesse verso gli strumenti attraverso i quali è possibile speculare sui crypto-asset senza comprarli fisicamente. Gli ETF su Bitcoin e criptovalute sono appunto uno degli strumenti di investimento che consentono al risparmiatore di investire sul prezzo delle valute virtuali senza possederle fisicamente.

Uno strumento di cui si parla tanto ma, spesso, si conosce poco. Proprio per rispondere a tutti i tuoi dubbi sugli ETF Bitcoin e criptovalute, abbiamo deciso di dedicare una guida intera all’argomento.

Nei prossimi paragrafi spiegheremo come funzionano gli ETF Bitcoin e quali sono le loro principali caratteristiche. Successivamente cerchieremo di capire se ci sono ETF criptovalute su Borsa Italiana e, in caso negativo, se esistono altre alternative che sono invece quotate a Milano. Per finire troverai un elenco con i migliori ETF Bitcoin oggi presenti sul mercato.

Prima di scendere nel dettaglio, una precisazione. L’argomento è nuovo e quindi non è da escludere che possano esserci presto altri ETF Bitcoin su cui investire oltre a quelli indicati nella lista dei migliori. Le ultime novità dicono che a metà marzo in coda alla SEC ci sono quattro ETF BTC (questa la sigla del Bitcoin) che sono in attesa di autorizzazione. Vedremo come andrà a finire.

ETF su Bitcoin e criptovalute esistono?

ETF Bitcoin esistono?

Può sembrare assurdo porsi una domanda simile visto che il post riguarda proprio i migliori ETF Bitcoin e criptovalute, tuttavia, anni di esperienza nel settore, ci hanno reso consapevoli del fatto che molto spesso i risparmiatori cercano informazioni su prodotti con particolari sottostanti che non è detto esistano proprio in quella accezione. Gli ETF Bitcoin e criptovalute esistono davvero o tale denominazione è più di uso comune che tecnico?

Ebbene la risposta è negativa. La stragrande maggioranza di ciò che passa sotto la denominazione di ETF criptovalute ed è quotato su borse europee e borsa Usa, è in realtà un ETC o un ETN. Questi strumenti di investimento sono molto simili ad un ETF (tanto da venire spesso assimilati ad esso) ma non sono la stessa cosa come puoi leggere in questo post sulle differenze tra ETF e ETC/ETN.

Per loro stessa natura i Bitcoin non possono ancora fungere da sottostante agli ETF. E’ molto probabile che un domani possano esserlo ma per adesso quelli che passano come ETF criptovalute sono spesso ETC e ETN crypto-asset. Questo lo diciamo per chiarezza.

ETF Bitcoin e criptovalute come funzionano

Il funzionamento degli ETF su Bitcoin è analogo a quello degli ETF che investono su qualsiasi altro tipo di sottostante. Non c’è quindi alcuna particolarità in questi Exchange Traded Fund rispetto, ad esempio, agli ETF ESG o agli ETF petrolio. A cambiare è solo il sottostante, per il resto le regole sono le stesse. Chissà se un giorno anche i fondi che investono in criptovalute potranno entrare nell’elenco dei migliori ETF su cui investire.

Come tutti gli altri tipi di ETF, anche quelli sul Bitcoin sono quindi quotati su specifiche borse nazionali dove vengono identificati con un codice ISIN.

Il fatto che gli ETF Bitcoin siano presenti su mercati regolamentati, spiega la ragione per cui questi strumenti di investimento vengano scelti dai risparmiatori che intendono investire in Bitcoin ma senza comprare fisicamente criptovalute. Infatti per molti investitori comprare Bitcoin attraverso gli exchange e depositarli in un wallet può essere troppo complesso mentre gli ETF Bitcoin permettono di investire attraverso uno strumento conosciuto su un sottostante nuovo quale è appunto il Bitcoin.

I canali per comprare gli ETF Bitcoin sono i soliti per questo genere di prodotto e quindi rinviamo alla lettura della guida su come comprare ETF anche online.

Adesso che abbiamo chiarito come funzionano gli ETF Bitcoin, possiamo svelare un piccolo aneddoto: secondo molti analisti gli ETF che investono su Bitcoin e criptovalute possono essere ritenuti il primo passo concreto verso l’istituzionalizzazione delle valute digitali. E’ davvero così? Chi vivrà, lo vedrà. Per adesso il prodotto è quasi di nicchia ma, ed è questo l’aspetto più interessante, presenta un interessamento crescente.

ETF Bitcoin VS ETF criptovalute differenze

ETF Bitcoin e ETF criptovalute sono la stessa cosa? Assolutamente no ed è quindi importante non usare i due termini come sinonimi.

La differenza tra i due strumenti (che in quanto ETF funzionano allo stesso modo) è la seguente: gli ETF Bitcoin investono sul prezzo del BTC mentre quelli con sottostante criptovalute investono su un indice che include varie crypto tra cui, spesso, anche il Bitcoin ma non solo lui.

Sceglierai un ETF sul Bitcoin se il tuo interesse è solo sul BTC mentre sceglierai un ETF su criptovalute se intenti diversificare il tuo investimento in asset virtuali.

ETF Bitcoin Borsa Italiana ce ne sono?

Sei alla ricerca di ETF Bitcoin/Criptovalute quotati su Borsa Italiana? Purtroppo non ci sono buone notizie. A oggi sul mercato italiano non ci sono ETF Bitcoin e neppure ETF che investono sulle criptovalute.

L’assenza di prodotti che investono in crypto-asset non deve stupire più di tanto. In Italia, come in tanti altri paesi, ci sono limiti e regole stringenti alla commercializzazione di strumenti di investimento che hanno come sottostante i crypto-asset.

Come abbiamo però già anticipato in precedenza, ci sono delle alternative. Su Borsa Italiana sono quotati alcuni ETF blockchain ossia fondi a gestione passiva che investono su società attive nella tecnologia che sta alla base dello sviluppo delle criptovalute. Investire in ETF blockchain può essere visto come un modo, indiretto, per poter sfruttare la crescita delle valute digitali.

Il principio su cui si basa questa sostituzione è grossomodo questo: se il prezzo delle criptovalute sale, allora le società attive nella blockchain crescono (e quindi il rendimento dell’ETF aumenta).

Per chi vuole investire in ETF blockchain su Borsa Italiana ci sono due prodotti a disposizione:

  • Invesco Elwood Global Blockchain UCITS ETF A – ISIN IE00BGBN6P67
  • First Trust Indxx Innovative Transaction & Process UCITS ETF Acc – ISIN IE00BF5DXP42

Si tratta di due fondi di nicchia che implicano una certa conoscenza dei meccanismi tecnici alla base della stessa blockchain.

Migliori ETF e criptovalute: la lista

Lista migliori ETF Bitcoin e criptovalute

Assodato che non ci sono ETF Bitcoin su Borsa Italiana, non resta altro da fare che allargare la ricerca agli altri mercati dove, per fortuna, le alternative non mancano. Tanto in Europa quanto negli Stati Uniti è possibile investire in alcuni ETF Bitcoin e criptovalute molto interessanti. Come nel caso degli ETF cannabis, quindi, è il mercato italiano ad essere rimasto indietro. Altrove è già possibile investire su nuovi asset attraverso i fondi a gestione passiva.

Per quello che riguarda l’Europa, i migliori ETF criptovalute sono quotati sulla borsa di Francoforte.

Ecco la lista dei migliori ETF Bitcoin presenti sulla borsa tedesca. I prodotti vantano, ognuno, dei primati: il primo è attualmente il migliore ETF Bitcoin europeo, il secondo è quello con il costo di gestione annuo più contenuto e il terzo è quello più promettente.

HANetf BTCetc Bitcoin Exchange Traded Crypto – ISIN DE000A27Z304

In quotazione da appena un anno, è il migliore ETF Bitcoin europeo con ben 700 miliardi di capitalizzazione. I costi di gestione sono del 2%, più alti rispetto a fondi a gestione passiva che investono su sottostanti più tradizionali. Il sottostante è un indice che replica un’obbligazione garantita da titoli di debito a sua volta sostenuta dalla detenzione fisica del Bitcoin.

21Shares Bitcoin ETP – ISIN CH0454664001

ETN quotato sul listino della borsa di Francoforte (ma anche a Zurigo), è l’ideale per investire sul Bitcoin poichè il sottostante unico è rappresentato proprio dalla criptovaluta più importante. I costi di gestione sono più bassi rispetto al precedente prodotto essendo pari all’1,49%. La capitalizzazione è di appena 200 milioni di euro e quindi si tratta di un fondo più piccolo rispetto a quello precedente.

VanEck Vectors Bitcoin ETN – ISIN DE000A28M8D0

ETN quotato a Francoforte da pochi mesi, il VanEck Vectors Bitcoin ETN è l’ETF Bitcoin più promettente essendo riuscito ad accumulare una capitalizzazione di mercato pari a 100 milioni di euro nel giro di pochi mesi. Per questo motivo rientra a pieno titolo nella lista dei migliori ETF criptovalute oggi presenti sul mercato.

Rispetto ai primi due, presenta un costo di gestione intermedio che è pari al 2%. Come nel caso del HANetf BTCetc Bitcoin Exchange Traded Crypto, anche in questo caso come sottostante c’è un’obbligazione garantita da titoli di debito sostenuta dal possesso fisico del Bitcoin.

La lista dei migliori ETF Bitcoin quotati sulla borsa tedesca non ti soddisfa? Forse può allora essere utile integrare questo elenco con quello dei migliori ETF criptovalute quotati a Wall Street. Anche in questo caso, andiamo ad elencare le tre migliori proposte oggi presenti sul mercato.

Grayscale Bitcoin Investment Trust (GBTC) – ISIN US3896371099

E’ uno dei primi ETF Bitcoin in assoluto. La capitalizzazione è pari a svariati miliardi di dollari anche a causa della lunga vita dello strumento di investimento. Il Grayscale Bitcoin Investment Trust (GBTC), infatti, è in quotazione dal 2013. Diciamo che molti dei prodotti venuti dopo hanno preso esempio da questo fondo a gestione passiva.

Come spesso avviene, i successori hanno poi fatto meglio del prodotto originario che presenta costi annui di gestione un tantino alti (2%).

Reality Shares Nasdaq NexGen Economy ETF (BLCN) – ISIN US75605A7028

Tra gli ETF Bitcoin in quotazione sul mercato americano, il Reality Shares Nasdaq NexGen Economy è quello che presenta i costi di gestione più bassi (0,68%). L’ETF investe in aziende large cap growth e value.

Il sottostante è rappresentato dall’indice Reality Shares NASDAQ Blockchain Economy Index, un paniere che include tutta una serie di compagnie che sono coinvolte in sviluppo e ricerca della tecnologia blockchain.

Grayscale Digital Large Cap Fund – ISIN US3896391055

Fino ad adesso abbiamo parlato solo di ETF Bitcoin ma, in realtà, questo report è rivolto anche agli ETF criptovalute. Grayscale Digital Large Cap Fund è appunto questo: un fondo che contiene più crypto-asset che, però, non hanno tutti lo stesso peso. Bitcoin rappresenta l’81% dell’indice, Ethereum (seconda criptovaluta per capitalizzazione) il 9,6%, XRP (Ripple) il 5,0% e, a seguire Bitcoin Cash con il 2,8% e Litecoin che pesa per l’1,6%.

I costi di gestione sono tra i più alti presenti sul mercato poichè arrivano al 3%. Una criticità di cui tenere conto nella scelta dei migliori ETF criptovalute.

ETF Bitcoin/criptovalute: le FAQ

Vuoi conoscere meglio gli ETF criptovalute o hai dei dubbi dopo aver letto la nostra guida? Ecco alcune domande frequenti con relative risposte.

Cosa sono gli ETF criptovalute

Gli ETF criptovalute sono Exchange Trader Fund che hanno come sottostante un indice di criptovalute. Se il sottostante è invece rappresentato dal solo BTC, allora si parla di ETF Bitcoin.

Ci sono ETF Bitcoin su Borsa Italiana?

Al momento non ci sono ETF Bitcoin su Borsa Italiana. Ci sono però alcuni fondi a gestione passiva che investono sui titoli di società attive nella blackchain, il meccanismo che è alla base stessa delle criptovalute. Investire in questi ETF blockchain, però, non significa investire in criptovalute.

Dove sono quotati gli ETF Bitcoin?

Le borse dove sono presenti ETF Bitcoin sono principalmente due: quella di Francoforte (ma in questo caso parliamo di ETC Bitcoin) e quella di Wall Street.