Arriva un nuovo titolo tra i buoni fruttiferi postali emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti e collocati da Poste Italiane. Si tratta del Buono Soluzione Eredità ed è un titolo riservato ai beneficiari di un procedimento successorio concluso in Poste Italiane. Promosso come una buona soluzione per un rendimento di medio periodo, in verità potrai investire fino a 4 anni e avere un rendimento non altissimo, ma comunque interessante, sulla somma depositata. Il rendimento, come per tutti i buoni, è garantito ed è comprensivo degli interessati maturati una volta giunti a scadenza. Nonostante questo potrai comunque chiedere e ottenere il rimborso della quota investita quando vuoi.

Buoni fruttiferi postali: Buono Soluzione Eredità, caratteristiche e condizioni

Buono Soluzione Eredità

Puoi sottoscrivere i Buoni Soluzione Eredità presso qualunque ufficio postale entro 180 giorni da quando è concluso il procedimento accessorio. Per la sottoscrizione in ufficio dovrai presentare il tuo documento d’identità, il codice fiscale e altri documenti legati alle successioni che puoi consultare su questa pagina.

Per ciò che concerne la tassazione, nulla di nuovo: è prevista una ritenuta agevolata del 12,50% sugli interessi, nonché l’imposta di bollo se il valore di rimborso complessivo supera quota 5.000 euro. Tuttavia Soluzione Eredità, come gli altri tipi di Buoni, è esente da imposta di successione.

LEGGI ANCHE – Buono Rinnova: caratteristiche e rendimento

Buono Soluzione Eredità: durata e rendimento

Il Buono Soluzione Eredità ha una durata di 4 anni e offre un rendimento effettivo annuo lordo dello 0,75%. Se il rimborso avviene prima del compimento del 4° anno di sottoscrizione, il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, al netto degli eventuali oneri fiscali. Altrimenti, una volta giunto a scadenza, potrai ricevere gli interessi maturati, che ammontano allo 0,75%.

Se scegli di sottoscrivere il titolo in forma dematerializzata puoi optare per il rimborso in una unica soluzione oppure in modalità parziale, per importi pari a 50 euro e multipli, senza costi aggiuntivi. I tempi di prescrizione sono i medesimi degli altri buoni: il giorno dopo la scadenza il Buono cessa di essere fruttifero e dopo 10 anni si prescrive.