Come funziona il meccanismo di accredito stipendio sul libretto postale? Il libretto postale è una forma di risparmio sempre valida emessa da Poste Italiane, con un funzionamento perfetto per chi intenda depositare i soldi, in quanto il garante è lo Stato Italiano.

Il libretto Smart

libretto smart

Alcune tipologie di libretto postale offrono la possibilità agli utenti di ricevere un bonifico e quindi di ricevere somme di denaro derivanti da terzi come lo stipendio scuola o la pensione. Per farlo è necessario avere un codice IBAN che viene comunemente fornito a chi apre un conto corrente o sottoscrive una carta di credito con qualunque istituto bancario.

L’unico prodotto completo che al momento consente di eseguire queste operazioni e quindi di ricevere ed effettuare bonifici è il libretto postale Smart che racchiude tutti i benefici per piani di accumulo come un libretto normale ma è dotato anche di tutti i servizi di un conto corrente a costo zero e in piena sicurezza.

Un libretto postale Smart permette di gestire tutto comodamente online o per chi lo vuole direttamente in filiale senza difficoltà. Grazie all’applicazione BancoPosta è tutto molto semplice, anche per chi ha poca dimestichezza con questi servizi elettronici. Oltre ai risparmi è possibile versare contanti, ricevere ed effettuare bonifici bancari, aderire ad offerte particolari e piani di accantonamento personalizzati.

Il libretto Smart, l’unico che consente di inviare e ricevere bonifici come lo stipendio e la pensione, può essere aperto direttamente in forma dematerializzata sul sito delle Poste oppure in ufficio postale portando solo documento di identità e codice fiscale. Al momento dell’apertura viene consegnata una carta libretto che è collegata al libretto classico e permette di prelevare contanti, controllare lo stato in tutti gli ATM del territorio, effettuare operazioni, segnalare smarrimento e furto e verificare i bonifici.

Accredito stipendio su libretto postale Smart

accredito stipendio libretto postale smart

Per l’accredito dello stipendio sul libretto postale Smart è necessario fornire semplicemente l’IBAN e i dati della propria banca. In questo modo chiunque può sfruttare queste informazioni per emettere un bonifico bancario. Il medesimo codice può essere utilizzato anche per vari pagamenti a livello nazionale ma anche internazionale. Oltre al codice IBAN talvolta può essere richiesto il codice ABI e CAB e il nome dell’intestatario e della banca (in questo caso Poste Italiane).

Tempi di accredito bonifico su libretto postale

I tempi di accredito di bonifico su libretto postale possono essere variabili e dipendono non solo dalla banca del ricevente ma anche dell’esecutore. In linea generale è possibile affermare che in 48 ore un bonifico arriva, salvo problemi o ritardi. Chiaramente se il bonifico viene effettuato in un giorno come il venerdì, bisogna considerare sabato e domenica come festivi. Per questo sono valide solo giornate lavorative ai fini del conteggio.

LEGGI ANCHE – Il libretto di risparmio è pignorabile?

Dove si trova l’Iban del libretto postale?

iban libretto postale

L’IBAN del libretto postale è composto da una lunga serie di numeri che iniziano sempre per IT (che identifica la presenza della banca in Italia). Questo viene comunicato al momento dell’apertura del libretto e può essere comunque identificato ogni volta che si vuole entrando nella propria area personale attraverso il computer o l’applicazione di Poste Italiane. Sulla versione cartacea l’Iban non è riportato sul libretto ma su un foglio che viene consegnato in busta chiusa al momento dell’apertura. Il codice IBAN può essere inviato tranquillamente a terzi al fine di ricevere un bonifico, anche i dati della banca possono essere condivisi. Non bisogna invece mai inviare a nessuno informazioni relative al proprio conto che non riguardino la possibilità di emettere un bonifico, ma siano attinenti alla propria privacy.