Il carovita aumenta sempre di più e le bollette luce e gas sono sempre più salate, tuttavia ci sono alcuni modi facili e veloci per abbassare i prezzi. Infatti, il risparmio su luce e gas è possibile, basta prendere qualche accorgimento, tra cui adottare comportamenti diversi, fare attenzione allo spreco e ai consumi, scegliere un piano tariffario conveniente e tante altre opzioni. Ecco di seguito alcuni utili consigli per abbassare i prezzi di luce e gas e risparmiare sulla bolletta!

Risparmio su luce e gas: come ridurre i consumi in Italia

Per ridurre la spesa in energia elettrica e gas è necessario considerare tre punti chiave, ovvero bisogna cambiare le abitudini di consumo, è fondamentale attivare un’offerta conveniente e, infine, investire sull’efficienza energetica di edifici e impianti.

Per quanto riguarda i consumi, quindi, è importante ricordarsi di spegnere la luce nelle stanze vuote, usare con moderazione il condizionatore d’estate, meglio se in modalità deumidificatore, ed il riscaldamento d’inverno, in modo da mantenere il luogo sui 20°, non lasciare pc o apparecchi in stand-by, prestare attenzione alle fasce orarie di consumo e fare lavatrici solo a pieno carico e altro.

Prima di stringere un accordo con una ditta per la fornitura di luce e gas, bisogna accertarsi che l’offerta sia effettivamente vantaggiosa. In Italia il mercato è libero, perciò è possibile optare per soluzioni cumulative per luce e gas, oppure per bollette con una parte della tariffa fissa e una variabile. In ogni caso, la scelta del fornitore è fondamentale per riuscire a risparmiare. Lo si può fare in autonomia utilizzando i vari comparatori online.

Ulteriormente, optare per lampade a LED ed elettrodomestici di classe energetica recente aiuta notevolmente ad abbassare il prezzo sulla bolletta.

LEGGI ANCHE – Enel X Pay: cashback bollette luce e gas, come funziona

Tariffe agevolate per luce e gas

È possibile risparmiare sulla bolletta energetica anche grazie ad alcuni vantaggi esistenti per i vari piani tariffari, per esempio è possibile attivare un pagamento diretto tramite domiciliazione della bolletta. Ciò significa che si può pagare tramite accredito su conto corrente o bollettino postale.

Inoltre, è possibile richiedere una tariffa agevolata per residenti, a seconda del regime energetico presente nella Regione o Comune di riferimento.