Requisiti per richiedere carta di credito: quali sono? La carta di credito permette di effettuare acquisti presso negozi fisici o digitali e di pagare comodamente il mese successivo, oppure nel caso delle carte revolving, di versare una rata mensile con un piccolo interesse da corrispondere alla banca creditrice. Per ottenere questo tipo di carta, l’utente stipula un contratto con l’istituto di credito, concorda fondi e capitali spendibili e prelevabili, e precisa modalità e tempi di restituzione. Ovviamente la banca non eroga questi servizi a chiunque e prima di emettere la carta, si accerta che il richiedente soddisfi precisi requisiti.

I requisiti

Anche se i requisiti per richiedere carta di credito variano a seconda della banca a cui ci si rivolge, ci sono degli elementi comuni che ogni istituto di credito esige, come ad esempio la maggiore età, la residenza in Italia, essere intestatari o cointestatari di un conto corrente, dimostrare di percepire un reddito, comprovare l’assenza di debiti e non comparire nel registro dei cattivi pagatori.

LEGGI ANCHE – Come affittare una macchina senza carta di credito

Oltre a ciò, la banca può richiedere ulteriori garanzie e nega facilmente tali richieste a coloro che sono clienti da poco, o che non accreditano lo stipendio o la pensione presso l’istituto finanziario in cui stanno facendo richiesta di una carta. In alcuni casi è richiesta la stipula di una copertura assicurativa che tutela il richiedente ma soprattutto la banca. L’assicurazione risulta particolarmente utile nel caso in cui la carta sia stata clonata o i dati di pagamento siano stati usati online illecitamente. Quando si verificano questi eventi la banca oltre a una franchigia di 150 euro, è responsabile del modo illegale in cui è utilizzata la carta e deve eventualmente rimborsare il cliente delle somme perdute.

Plafond e Crif

Il plafond, ossia le somme spendibili tramite carta di credito, non sono illimitate e l’importo dipende dalle garanzie e dalla piena soddisfazione dei requisiti prima citati. Un utente che richiede una carta per la prima volta e che quindi non ha una storicità, ha limiti di spesa più bassi e dovrà accontentarsi di una carta Classic. Chi invece dispone di un reddito più alto e di giacenze maggiori, avrà un plafond più alto scegliendo una carta di tipo Gold o Platinum.

POTREBBE INTERESSARTI – Attivare carta di credito bloccata: come fare e quando si può

La Crif, o meglio la Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria, tutela le banche registrando i dati di tutti coloro che non adempiono ai pagamenti, quindi qualora si rientri in questo elenco, benché si soddisfino i requisiti per richiedere carta di credito, sarà molto più difficile ottenerla.