Gli investimenti a basso rischio e alto rendimento sarebbero il sogno di tutti i risparmiatori. Chi non vorrebbe investire soldi correndo pochi rischi per poi trovarsi con un guadagno consistente? Nel mondo degli investimenti, però, i sogni non corrispondono quasi mai a realtà e così il solo modo per provare a guadagnare con i propri risparmi è quello di bilanciare rischi e rendimento.

Per un risparmiatore comune l’ideale, soprattutto di questo tempi, è trovare strumenti di investimento a basso rischio e in grado di offrire un rendimento accettabile. I tassi sul mercato sono quelle che sono e per questo motivo strumenti come le obbligazioni o i titoli di stato non sono la risposta ideale alla ricerca di investimenti a basso rischio e rendimento accettabile. Viceversa alcuni fondi comuni di investimento potrebbero meglio rispondere a questa necessità.

Investimenti a basso rischio meglio in età avanzata

Per alcuni risparmiatori gli investimenti a basso rischio sono il solo scenario possibile. Avendo una scarsa avversione al rischio, in tanti preferiscono andare sul sicuro anche se avrebbero la possibilità di osare di più. Liberissimi di farlo anche perchè decidere dove mettere i risparmi resta sempre il frutto di una scelta personale.

Sicuramente gli investimenti a basso rischio sono raccomandati a chi è avanti con l'età. Un risparmiatore che è vicino alla pensione ha per forza di cose una bassa propensione al rischio. Il motivo? Semplicemente non può permettersi il lusso di dover passare nelle forche di un crollo dei mercati perchè non avrebbe il tempo per recuperare il denaro perso. Per questo motivo, risparmiatori avanti con l'età o pensionati sono quasi obbligati a puntare sugli investimenti a basso rischio. Per questi risparmiatori conservare il capitale è più importante del maturare un consistente rendimento.

>>> LEGGI ANCHE >>> Come investire i risparmi per i figli

Fondi monetari a basso rischio

Fondi di investimento alternativi

I fondi di investimento a basso rischio sono la prima soluzione che potrebbe fare al caso di quei risparmiatori che preferiscono andare con i piedi di piombo negli affari. Due le soluzioni possibili: fondi monetari e e fondi obbligazionari.

Impariamo a conoscere meglio questi due tipi di fondi comuni di investimento. Il fondo del mercato monetario è un fondo comune che ha come obiettivo quello di non far perdere valore al capitale investito. Per chi è alla ricerca di investimenti a basso rischio non c'è nulla di meglio!

Nel caso dei fondi monetari, basso rischio non significa rendimento nullo. Come dice lo stesso titolo di questo post, l'obiettivo è cercare investimenti a basso rischio ma dal rendimento accettabile. E i fondi monetari, per la verità, un pò di interesse lo pagano. Attenzione, però, a non farsi prendere dall'entusiasmo perchè si parla di basso rischio non di investimenti sicuri al 100%. I fondi comuni monetari possono portare anche a guadagni nulli nel caso in cui le condizioni di mercato siano avverse in modo particolare ma, ad ogni modo, hanno un forte appeal per tutti i risparmiatori che vogliono andare sul tranquillo.

Fondi obbligazionari a basso rischio

La seconda alternativa per chi è alla ricerca di strumenti di investimento a basso rischio sono i fondi obbligazionari (da non confondere con le obbligazioni semplici). Si tratta di fondi comuni che sono composti da titoli di stato (italiani e non) e da obbligazioni che hanno una durata residua superiore a 3 anni. I fondi comuni obbligazionari sono meno legati alla volatilità del mercato (quindi si corrono meno rischi) ma, rispetto ad esempio ai fondi azionari, hanno un rendimento più contenuto.

Per un risparmiatore che punta sul breve termine, i fondi obbligazionari possono essere un'alternativa da prendere in considerazione. Unica pecca: attenzione al rischio emittente ossia alla possibilità che l'emittente possa avere dei problemi di natura finanziaria. Questo però è un problema di tutto questo tipo di strumenti di investimento.

E se proprio non si vogliono correre rischi? In questo caso non è ai fondi di investimento che si deve guardare ma ai certificati di deposito ossia a strumenti che, a prescindere da come va il mondo, offrono per tutta la durata un tasso di interesse fisso e costante. Per alcuni analisti, i certificati di deposito sono la calma piatta della finanza anche perchè non tengono neppure conto dell'andamento dei tassi di riferimento. Per far fruttare i risparmi, i certificati di deposito, emessi da banche e da broker, sono l'ultima chance.