La scelta di aprire un conto deposito all’estero per alcuni potrebbe risultare interessante, grazie a rendimenti sicuramente più elevati rispetto a quelli dell’Italia. Nonostante ciò però, aprire tale conto all’estero non è semplicissimo, soprattutto perché alla base vi deve essere un’attenta valutazione del Paese, per evitare di perdere il capitale investito.

Per questo motivo, in questo articolo vedremo dove aprire un conto deposito all’estero, ovvero in quale Paese conviene farlo.

LEGGI ANCHE – Pignoramento conto corrente: può succedere anche all’estero, ecco dove

Come aprire un conto deposito all’estero

Come anticipato, aprire un conto deposito all’estero potrebbe risultare una buona opzione. Decidere di aprirlo in Europa è probabilmente la via tra quelle percorribili più sicura, ma i rendimenti non sono poi tanto differenti da quelli del nostro Paese. La sicurezza di tale scelta deriva dal fatto che le somme investite, sono protette fino ad un massimo di 100.000 euro, grazie al Fondo Interbancario, nato appositamente per tutelare i correntisti. Al di fuori dell’area Euro invece, la protezione potrebbe non essere valida, o comunque prevedere vincoli differenti.

LEGGI ANCHE – Conto corrente aperto all’estero: è pignorabile? Cosa sapere

Conto deposito all’estero: vantaggi

Aprire un conto deposito all’estero può restituire parecchi vantaggi, non da ultimo quello di un rendimento maggiore rispetto a quello che si sarebbe conseguito nel nostro Paese. Abbiamo detto come aprirlo fuori dall’Europa, seppur possa sembrare più allettante ai fini dell’investimento, è sicuramente più rischioso. Nel caso però si conoscesse adeguatamente l’economia del Paese, una buona scelta potrebbe ricadere sull’Ucraina, dove i rendimenti possono arrivare anche oltre il 18% su base annua. Probabilmente ci troviamo di fronte ai migliori interessi bancari del mondo.

LEGGI ANCHE – Conto deposito Poste Svizzere: rendimento, interessi e novità 2020

Conto deposito all’estero: conviene?

Conviene investire i propri risparmi all’estero in un conto deposito? La risposta al quesito in oggetto è sostanzialmente positiva, a patto che vengano messi in conto i potenziali rischi di non avere un protezione come quella del Fondo prima descritto, valida sul suolo europeo. Ad esempio negli States, Paese con un’economia decisamente sicura, abbiamo rendimenti di poco superiori all’1%, mentre in Sud Africa i tassi possono arrivare anche oltre il 7%. Ovviamente la situazione economica generale del secondo Paese, è ben differente da quella degli States. Il medesimo discorso è applicabile per il Kazakhstan, con un rendimento che può oltrepassare il 10%.

LEGGI ANCHE – Dove mettere i risparmi

Migliori conti deposito all’estero

Abbiamo detto come rimanere in ambito Europeo per aprire un conto deposito, sia una scelta piuttosto sicura, che di contro prevede rendimenti inferiori a quelli extra-UE. In cima alla lista delle migliori opzioni dove aprire un conto deposito, troviamo la Slovacchia, con un tasso di poco superiore al 2%, seguita al secondo posto dalla Polonia, attestata a circa l’1,6%. Successivamente troviamo Olanda e Cipro, con un tasso analogo dell’1,5%. Infine, nelle ultime tre posizioni della top ten, troviamo Croazia, Repubblica Ceca e Francia, con tassi leggermente superiori all’1%.