I buoni fruttiferi postali rappresentano uno strumento di risparmio sicuro e per questo motivo molto apprezzato dagli utenti italiani. Favorito principalmente dai piccoli risparmiatori, con il tempo hanno subito un calo di fascino soprattutto per quanto riguarda la riduzione dell’interesse, ma le sottoscrizioni sono particolarmente numerose e resta ancora in cima alla lista degli strumenti di risparmio più amati dagli italiani.

Perché i piccoli risparmiatori italiano amano i buoni fruttiferi

buoni fruttiferi rischio

La motivazione principale alla base di questo apprezzamento è data dal fatto che il capitale investito sui buoni fruttiferi è totalmente garantito dallo Stato. Inoltre ne esistono diverse tipologie, a seconda se si vuole investire a breve, medio o lungo termine, accantonare somme per i propri figli (e farle fruttare), approfittare di offerte periodiche a tassi molto interessanti, e inoltre sono strumenti flessibili, nel senso che è possibile riottenere il capitale investito quando si vuole, sommato agli interessi maturati se è trascorso un certo periodo di tempo o senza se incombe un’urgenza prima del previsto.

LEGGI ANCHE >>> Libretto postale dormiente: cosa cambia dal 21 giugno (e come evitare il peggio)

Buoni fruttiferi postali a rischio: ecco in quale caso

Tuttavia esiste una sola possibilità di rischio per chi investe nei Buoni fruttiferi, ovvero vi è una sola circostanza nella quale il capitale investito è purtroppo perso, ma è molto remota e oseremo dire quasi catastrofica. Infatti, i risparmi investiti nei Bfp si possono perdere solo se lo Stato fallisce. Solo in caso di default, quindi, i risparmi investiti nei buoni fruttiferi sarebbero a rischio. Naturalmente è un rischio davvero remoto ed è principalmente per questo motivo che i buoni fruttiferi sono ancora oggi, nonostante il calo dei tassi di interesse che non li rendono prodotti di investimento particolarmente allettanti (soprattutto se raffrontati a diversi anni fa), gli strumenti preferiti dai piccoli risparmiatori e da tutti coloro i quali non amano particolarmente il rischio quando accantonano il proprio denaro.