Bollette luce e gas in aumento a luglio 2021: si registra dunque un incremento sulle spese relative ai consumi domestici e un rincaro sulle bollette, anche considerevole. Se andiamo a vedere quanto comunicato da Arera, infatti, a luglio si registra un aumento del 9,9% per quanto riguarda l’elettricità e del 15,3% per ciò che concerne il gas. Arera ha spiegato il perché di questi rincari, che coinvolgono entrambe le utenze domestiche.

TI POTREBBE INTERESSARE – Come risparmiare sulla bolletta luce e gas

Aumento bollette luce e gas: Area spiega perché

L’Autorità spiega che durante la crisi sanitaria le materie prime hanno subito dei forti ribassi, ma ultimamente c’è un graduale aumento dei costi. Si parla di incrementi importanti: è infatti da sottolineare il +30% del gas nel secondo trimestre 2021 rispetto ai primi tre mesi dello stesso anno. Stando alle analisi degli esperti questo notevole incremento sarebbe dovuto al prezzo della CO2 (più di 50 euro per ogni tonnellata di CO2). Da qui le ripercussioni su consumatori finali, non solo quelli residenti nel nostro territorio, visto che tali aumenti si segnalano anche nelle vicine Francia e Spagna.

LEGGI ANCHE – Cosa cambia da gennaio 2021 per le Pmi

Non c’è tuttavia da temere molto, perché il governo ha evitato, grazie a un provvedimento urgente, che le bollette fosse ancora più salate, riducendo la raccolta degli oneri generali, voce che solitamente fa lievitare di molto la spesa. Secondo il presidente di Arera Stefano Besseghini, infatti, “senza il decreto l’aumento delle bollette sarebbe stato molto più pesante” e “tenendo conto della tendenza internazionale dell’aumento dei prezzi delle materie prime e delle scelte europee sulla limitazione dei gas serra, appare ancora più importante consolidare l’uso dei proventi delle aste dei permessi di emissione CO2 a contenimento delle bollette”.