Se stai valutando di istituire un’associazione senza scopo di lucro, oppure si tratta di una realtà già esistente, il conto corrente per associazione no profit è un prodotto di fondamentale importanza. Infatti, per svolgere l’attività al meglio e focalizzarsi sugli obiettivi dello Statuto, è necessario di usufruire di uno strumento finanziario flessibile e con poche spese di gestione. Ad oggi sono disponibili diversi conti correnti ed è per questo che comparare alcuni dei migliori prodotti attualmente presenti sul mercato può aiutarti a scegliere quello più adatto.

Come procedere all’apertura conto corrente associazione no profit

La prima informazione da sapere, prima di aprire un conto corrente associazione no profit, è che il rapporto bancario deve essere intestato all’associazione, e non a uno dei membri oppure a un titolare esterno. La gestione dei versamenti dei soci, la ricezione delle donazioni dei sostenitori e il pagamento di affitto dei locali, utenze e stipendi dei collaboratori deve necessariamente passare attraverso l’apertura di un conto corrente.

POTREBBE INTERESSARTI – Come aprire un conto corrente condominiale

Per aprirlo puoi recarti in filiale oppure aprire il rapporto interamente online; la scelta dipende dalla banca che ritieni possa garantire le migliori condizioni.

Scopri il migliore conto corrente online per associazioni no profit

Nel panorama dei prodotti finanziari per associazioni no profit, il conto corrente riveste un ruolo fondamentale per chi desidera disporre di uno strumento flessibile e dai costi di gestione davvero esigui. Allo stesso tempo, questa categoria necessita di servizi particolari, tra cui la ricezione di donazioni, 5 per 1000 e altri accrediti.

Tra i migliori conti correnti online, quello proposto da Banca Sella prevede l’apertura e la gestione interamente in modalità digitale. Il Conto Start di Banca Sella è ideale per le associazioni no profit, perché è dotato di IBAN italiano, consente di effettuare bonifici SEPA illimitati e gratuiti e prelievi gratis presso gli ATM.

Ideale per associazioni no profit, il contocarta Soldo, un prodotto Fintech di ultima generazione, ha un canone annuo a zero, include l’emissione di carte carburante gratuite e consente di effettuare trasferimenti ai dipendenti senza costi. Con l’apertura del conto è possibile richiedere fino a 5 prepagate MasterCard, con ricariche senza commissioni.

Conto associazione no profit: limiti e imposta di bollo

Per quanto riguarda i limiti previsti per i conti correnti bancari delle associazioni senza scopo di lucro, la legge prevede che l’impiego di contanti sia pari a un massimo di 1.000 euro per transazione. Ciò vale, quindi, per gli incassi, ma anche per i pagamenti.

Gli altri limiti operativi dipendono dal tipo di conto intestato all’associazione. In linea con quanto disposto nella Riforma del Terzo Settore, che risale al 2017, le associazioni e gli Enti di promozione sociale sono esentate dal pagamento dell’imposta di bollo e, quindi, se aprirai un conto corrente presso qualsiasi sportello bancario, istituto di credito fisico oppure online, la tua associazione non dovrà versare tale imposta.