La successione del libretto di risparmio bancario non rientra di certo tra i temi più allegri da approfondire. Tuttavia, vi sono alcune zone d’ombra relative a quest’argomentazione su cui, secondo il nostro punto di vista, vale la pena fare chiarezza. Il motivo alla base di tutto questo risiede nel fatto che, a fronte di un momento particolarmente delicato quale è la scomparsa di un parente, dove le priorità sono altre, non sempre si sa come bisogna agire. Occorre poi evidenziare come l’iter burocratico va a volte troppo per le lunghe.

Libretto di risparmio bancario rilasciato in eredità: come si comporta l’istituto di credito?

libretto di risparmio bancario lasciato in eredità

In linea di massima, a seguito del decesso del titolare del libretto bancario, la banca procede nel congelarlo temporaneamente. Di fatto, vengono estinti i poteri di firma che il titolare, quando era in vita, aveva nell’eventualità concesso a terze parti. In genere, i terzi sono sempre i familiari. Questo significa che per quanto riguarda la successione inerente al libretto di risparmio bancario, anche gli eredi legittimamente designati non possono toccare somme di denaro almeno momentaneamente, fino a quando tutte le pratiche formali non verranno portate a termine.

In quest’ottica, comunque, una precisazione risulta doverosa: chi eredita il libretto di risparmio bancario, incassa non solo la somma economica qui depositata, ma anche eventuali debiti che il defunto aveva con la sua banca.

Come funziona la successione del libretto di risparmio bancario?

successione libretto bancario

In estrema sintesi, sono ben due le modalità con cui avviene la successione. La prima ruota tutta attorno alla procedura automatica. Questo vuol dire che sulla base di quanto sancito all’interno del Codice Civile, le quote vengono equamente ripartite tra i legittimi. La seconda, invece, risulta incentrata sulle volontà del defunto che, in vita, si era occupato in prima persona di indicarle nel testamento. Ciò significa che le sue disposizioni vengono priorizzate, nonostante possano premiare maggiormente alcuni eredi piuttosto che altri.

Come comportarsi con la banca, a fronte del decesso di un proprio caro, quando si è nella posizione di eredi legittimi?

Nella casistica in cui il libretto di risparmio bancario appartenga solamente al defunto, urgerà dare comunicazione immediata alla banca dell’avvenuto decesso mediante il certificato di morte. Oltre al libretto di risparmio, sarà opportuno procedere alla restituzione di ogni strumento di pagamento dell’istituto di credito di turno. Spetterà poi alla banca comunicare agli eredi legittimi se vi sono ulteriori somme sui titoli azionari o obbligazionari, sul conto corrente, sui conti deposito e via dicendo.

Libretto di risparmio bancario con delegato alla firma: cosa accade?

Come già anticipato, il denaro viene congelato momentaneamente perché le deleghe vengono bloccate. La manovra in oggetto viene effettuata per motivi precauzionali, affinché non si corra l’inutile rischio di sottrazione di denaro, a prescindere dalle reali motivazioni, siano queste indebite oppure classici prelievi.

Successione libretto bancario cointestato: ecco la procedura

successione libretto di risparmio bancario cointestato

Diverso è lo scenario di successione libretto bancario cointestato. La cosa si verifica di frequente, specie fra coniugi. A fronte di decesso di uno dei due, chi è ancora in vita può toccare soltanto la percentuale di sua proprietà. In riferimento alla seconda parte, una volta svolto il normale iter burocratico, questa andrà divisa nella percentuale prestabilita tra gli eredi legittimi, tra cui rientra anche il coniuge in vita.

Per quanto riguarda la successione libretto bancario cointestato, gli istituti di credito procedono al blocco temporaneo dell’operatività del cointestatario in vita. Solo una volta che gli eredi legittimi sono stati definiti, a seguito di esibizione della dichiarazione di successione, lo sblocco del libretto bancario cointestato risulterà effettiva.

Fisco e tassazione della successione

tassazione successione libretto bancario

A seconda del grado di parentela, la tassazione effettuata dal fisco sulla successione del libretto di risparmio bancario risulterà differente. Questa va da un minimo del 4% sino ad un massimo del 6%. Lo stesso discorso è, pertanto, valevole anche per altre tipologie di risparmio accumulate, come ad esempio i conti deposito, i conti correnti, le azioni, le obbligazioni e via dicendo.

Tempi banca per successione

Quanto tempo ha a disposizione la banca per liquidare ogni erede legittimo? Ai sensi di quanto indicato nel Codice Civile, le tempistiche massime ammontano a 6 mesi. Tuttavia, i tempi banca per successione nel caso del libretto bancario possono essere ridotti.