Anche Snam è tornata sul mercato obbligazionario annunciando l’emissione di nuove obbligazioni convertibili in azioni Italgas (società di cui Snam possiede il 13,5% del capitale sociale ossia, tendendo conto delle attuali valutazioni di borsa, una quota attorno ai 562 milioni di euro). La particolarità di questo bond non è tanto la conversione (neppure 10 giorni fa era stata Saipem a lanciare nuove obbligazioni convertibili in azioni) quanto il fatto che essa non avverrà con azioni dell’emittente bensì di una quotata sia partecipata.

Normale, quindi, che l’attenzione degli amici investitori si sia rivolta proprio al meccanismo di conversione delle nuove obbligazioni Snam. Su gruppo social dedicato agli investimenti che anche noi frequentiamo c’è chi è spinto a chiedersi come funziona in parole povere la conversione delle obbligazioni Snam in azioni Italgas esistenti.

Prima di affrontare questa questione, però, è sempre bene avere ben chiaro quello di cui si sta parlando. Come agli amici avranno certamente già capito, parleremo subito delle caratteristiche delle nuove obbligazioni Snam.

Nuove obbligazioni Snam convertibili in azioni Italgas: le caratteristiche

logo di Snam
Snam annuncia il lancio di nuove obbligazioni tasso fisso convertibili in azioni Italgas: tipologia senior unsecured EU taxonomy-aligned transition

Le nuove obbligazioni di cui Snam ha annunciato l’emissione sono di tipo senior unsecured EU taxonomy-aligned transition e hanno una durata pari a 5 anni con rimborso a scadenza al valore nominale, ad eccezione del caso in cui il bond non venga rimborsato precedentemente oppure non sia convertito in azioni Italgas o ancora non venga riacquistato.

La complessa denominazione fa riferimento all’UE taxonomy-aligned transition bonds. Essenzialmente parliamo quindi di obbligazioni sostenibili.

Il valore nominale del bond è pari a 100.000 euro mentre la cedola annuale è a tasso fisso e dovrebbe essere compresa tra il 2,75% e il 3,25% con stacco semestrale posticipato fissato per il 29 marzo e il 29 settembre di ogni anno di durata. Il pagamento della prima cedola è fissato per il 29 marzo 2024. Cosa significa il fatto che la cedola è compresa tra 2,75% e 3,25%? Semplicemente che, essendo il collocamento in corso, sarà poi il mercato a dare il verdetto finale anche alla luce di quella che sarà la domanda.

Artenzione, perchè contestualmente all’emissione, i Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners stanno effettuando anche un collocamento accelerato di azioni per conto di quei sottoscrittori del bond che hanno intenzione di procedere con la vendita allo scoperto delle azioni ad investitori che sono stati individuati dagli stessi Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners con finalità di hedging inerenti il rischio di mercato connesso all’investimento nelle obbligazioni medesime. Il pricing del collocamento per la vendita allo scoperto verrà stabilito attraverso un procedimento di accelerated bookbuilding che sarà gestito sempre dagli stessi Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners.

Da evidenziare che neppure un anno fa, era novembre 2022, Snam aveva messo nuove obbligazioni taxonomy-aligned transition che avevano strappato una cedola del 3,375% per una durata di solo 4 anni.

Nuove obbligazioni Snam convertibili in azioni Italgas

L’ipotesi di conversione delle obbligazioni Snam in azioni Italgas è il core di tutta l’operazione. Nella nota di emissione è spiegato che il bond verrà rimborsato a scadenza al valore nominale con la possibilità per l’emittente, ossia Snam, di effettuare un rimborso in azioni Italgas con, in più, laddove dovesse essere necessario anche un un importo aggiuntivo in cash.

Il prezzo iniziale di conversione, su cui si basa il calcolo dell’exchange property sottostante le stesse obbligazioni, incorporerà un un premio collocabile nel range tra il 20% e il 25% applicato al prezzo di riferimento. Diciamo che l’emissione si configura non solo molto particolare ma anche adatta ad un profilo di investitore molto avanzato (del resto come taglio siamo su 100.000) che ha enorme dimestichezza anche con il mercato azionario. Infatti, in questo caso, non solo è da conoscere l’emittente (Snam) ma anche Italgas visto che, alla fine, le obbligazioni potrebbero essere convertite in azioni di questa quotata.

Ti interessano i bond? Resta aggiornato con news sulle emissioni e analisi esclusive Iscriviti al Canale Telegram