Dopo una pausa durata praticamente due anni, la compagnia petrolifera brasiliana Petrobras torna a vendere obbligazioni in dollari Usa. L’anticipazione fornita da Bloomberg appena alcuni giorni fa in merito all’emissione di nuovi bond in dollari Usa è stata confermata dai fatti: il collocamento risulta essere in piena esecuzione già da lunedì.

La società petrolifera che ha sede a Rio de Janeiro dovrebbe utilizzare almeno una parte dei proventi derivanti dall’emissione per scopi di gestione delle responsabilità.

Ma cosa sappiamo delle nuove obbligazioni Petrobras? Essendo il collocamento ufficiale praticamente tutto anche se le fonti italiane sul tema sono molto scarse probabilmente perchè, in fase di collocamento sul mercato primario, sono esclusi gli investitori retail europei. Tuttavia il bond sarà poi quotato sul secondario e quindi è sensato trattare il tema.

Nei prossimi paragrafi analizzeremo quindi le caratteristiche del nuovo bond Petrobras in dollari Usa rivolgendo l’attenzione alla durata, alla cedola, al rendimento e anche ai rischi di cui chi intende comprare queste obbligazioni deve farsi carico.

Piccola anticipazione: la cedola, che tra l’altro viene anche corrisposta su base semestrale, è del 6,5% lordo fisso. Niente male (ma c’è anche il risvolto della medaglia).

Nuove obbligazioni Petrobras: le caratteristiche

tifoso del Brasile
Le nuove obbligazioni Petrobras in dollari vantano una bella cedola ma anche tre rischi

Il nuovo bond denominato in dollari Usa emesso da Petrobras ha durata 10 anni essendo la scadenza il 3 luglio 2033. La cedola è del 6,50% fisso lordo e viene staccata ogni 6 mesi. Essendo il prezzo di emissione leggermente sotto la pari (99,096 centesimi), il rendimento offerto agli investitori sarà quindi del 6,625%. Anche in questo caso è un dato lordo ma, considerando quello che si trova sul mercato obbligazionario, è certamente attraente.

Sul piatto ci sono 1,25 miliardi di dollari (1,5 la prima indicazione) e si prevede che la domanda possa essere di un certo livello. L’offerta si chiuderà il prossimo 3 luglio 2023.

Leggi anche >>> Obbligazioni in dollari americani: come scegliere le migliori

Di che genere di obbligazioni si tratta?

Quando parliamo di obbligazioni è fondamentale aver ben presente la tipologia del prodotto. Che ti tipo di bond è il nuovo Petrobras 2033 in dollari Usa? Tecnicamente parliamo di obbligazioni unsecured ovvero garantite.

Morale: l’investimento presenta un rischio medio alto e non potrebbe essere diversamente alla luce dei bassissimi rating della stessa Petrobras:

  • BB- per S&P
  • BB- Fitch
  • Ba1 per Moody’s

Siamo quindi fuori dal rassicurante investment grade ma soprattutto siamo verso lo yunk. Ecco la ragione della cedola così alta.

Nuove obbligazioni Petrobras: i rischi

Il rischio credito è il primo di cui tenere conto prima di approcciarsi a questa nuovo strumento. C’è poi anche il rischio cambio trattandosi di un bond che è denominato in dollari Usa. Le previsioni Eur/Usd puntano su un deprezzamento del Biglietto Verde sulla Moneta Unica. Se così dovesse essere l’impatto sulle obbligazioni Petrobras sarebbe negativo.

E per finire, sempre in merito al rischio, da non tralasciare il fatto che stiamo parlando di un bond emesso da una compagnia petrolifera che sicuramente farà i conti con le dinamiche dell’oil negli anni a venire. Se il prezzo del petrolio è sotto-pressione, anche il rischio di queste obbligazioni tende a salire.

Quindi: credito, cambio e mercato di riferimento sono i tre più importanti rischi di cui farsi carico per avere una cedola del 6,5%.