Questa estate ha fatto la sua comparsa un buono fruttifero postale molto interessante per chi vuole investire a breve termine. Stiamo parlando del Buono 3 anni Plus, il quale, com’è facilmente intuibile, consente di investire fino a 3 anni e risulta flessibile, ovvero è rimborsabile entro quando si vuole, ovviamente entro il termine di prescrizione.

Buono 3 anni Plus: caratteristiche principali

Buono 3 anni Plus

Questo titolo postale è espressamente pensato per chi desidera investire a breve termine, considerando in questo caso un lasso di tempo di 3 anni. Il rendimento non è altissimo, ma stiamo comunque parlando di un buono rimborsabile, privo di costi di sottoscrizione o rimborso, sul quale andranno pagati solo gli oneri di natura fiscale, vale a dire la tassa agevolata del 12,50% sugli interessi.

LEGGI ANCHE >>> Conti deposito e buoni postali: rendimenti alti (e non finisce qui)

Esenti da imposta di successione e garantiti dallo Stato Italiano, le principali caratteristiche del Buono 3 anni Plus sono uguali a quelle degli altri buoni postali oggi disponibili. Quindi si può sottoscrivere online, tramite Risparmio Postale online, BancoPosta online o app Bancoposta, oppure presso un ufficio postale, portando con sé un documento d’identità e il codice fiscale. Gli importi sottoscrivibili partono da una base di 50 euro e multipli e il rimborso, con gli interessi maturati, è richiedibile entro 10 anni dalla scadenza, altrimenti sopravviene la prescrizione. Ricordiamo che per i buoni dematerializzati, il rimborso viene accreditato automaticamente alla scadenza. È previsto inoltre il pagamento dell’imposta di bollo per valori di rimborso superiori a 5.000 €.

Buono 3 anni Plus: rendimento e simulazione

Veniamo ora all’elemento che ci interessa di più: quanto rende il Buono 3 anni Plus? A scadenza, ovvero alla fine del 3° anno di titolarità, il rendimento effettivo annuo lordo è dell’1%.

Cosa significa? Per spiegarlo meglio, facciamo un rapido esempio utilizzando lo strumento online messo a disposizione da Poste Italiane, sul suo sito dedicato ai buoni fruttiferi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Buoni fruttiferi postali in scadenza 2023-2024: quali sono

Mettiamo il caso di voler investire 10.000 euro in un Buono 3 anni Plus: a scadenza naturale otterremo degli interessi lordi di 303,01 euro, a cui va sottratta la ritenuta fiscale di 37,88 €. Pertanto, il montante netto ammonterebbe a 10.265,13 euro. Il rendimento netto sarebbe quindi di 265,13 euro alla fine del 3° anno di sottoscrizione.

Come anticipato, il Buono 3 anni Plus è rimborsabile in anticipo, quindi anche prima della scadenza dei 3 anni, ma in questo caso verrebbe rimborsata solo la quota capitale e non gli interessi che maturano solo alla fine del terzo anno.

Resta indubbio che se cercate un investimento sicuro e rimborsabile (con gli interessi) a breve termine, il Buono 3 anni Plus potrebbe rientrare tra i prodotti di investimento più sicuri del vostro portafogli.

Resta aggiornato sulle novità sui buoni fruttiferi postali Canale Telegram