BTP Valore

Si chiama BTP Valore il nuovo titolo di stato pensato dal MEF per i risparmiatori retail. L’annuncio è arrivato dal Tesoro con uno stringato comunicato stampa pubblicato oggi 8 maggio. Il nuovo BTP Valore non è una riedizione sotto altre spoglie del BTP Futura nè tantomeno una versione soft del BTP Italia. Si tratta di un titolo di stato con caratteristiche diverse e uniche rispetto a quella che è l’attuale offerta del MEF.

Per mesi si è parlato tanto del famigerato BTP autarchico? Ecco il nuovo BTP Valore può essere ritenuto proprio il bond patriottico su cui si è a lungo fantasticato (depurato delle caratteristiche che lo rendevano inadatto alle regole europee). Un titolo sovranista non solo nella forma ma soprattutto nella sostanza visto che il suo target sono esclusivamente i piccoli risparmiatori italiani e che anche il meccanismo di funzionamento sembra essere studiato su misura per rispondere alle esigenze dei retail.

Essendo noi in primis dei risparmiatori, possiamo già immaginare quello che gli amici si staranno chiedendo proprio in questi minuti in cui si sta via via diffondendo la notizia dell’arrivo del nuovo BTP Valore. Di cosa si tratta? Cosa è concretamente e soprattutto come funziona?

Cercheremo di rispondere a queste domande nei prossimi paragrafi. Vogliamo però rassicurare subito i lettori: il BTP Valore è un nuovo titolo retail mai visto fino ad ora. Ci sarà un mese di tempo per prendere dimestichezza con il suo funzionamento e le sue caratteristiche.

La prima emissione del BTP Valore è stata infatti fissata per giugno. Più precisamente il collocamento partirà il 5 giugno e terminerà il 9 giugno alle ore 13,30 salvo chiusura anticipata. C’è quindi tempo per studiare bene questa nuova tipologia di titolo di stato sovranista.

BTP Valore cosa è

BTP Valore

Dal punto di vista tecnico BTP Valore è la nuova famiglia di titoli di stato ideati per i risparmiatori retail italiani. Nuova famiglia come ad esempio i BTP Futura e in quanto nuova famiglia presenta caratteristiche peculiari che la rendono unica.

Il primo BTP Valore della storia avrà una durata di 4 anni e un premio fedeltà riservato solo a chi deterrà il titolo fino alla scadenza. Venderlo in anticipo sul secondario significherà perdere questo beneficio.

Le specifiche della prima emissione del BTP Valore saranno rese note in prossimità del collocamento e più precisamente il primo giugno quando sarà reso noto anche il codice ISIN (l’1 cade di giovedì e quindi l’anticipo rispetto al timing solitamente seguito in questi casi – si prenda ad esempio l’annuncio sui tassi del BTP Italia – è dovuto al fatto che il 2 giugno è la Festa della Repubblica).

BTP Valore come funziona

Chiarito cosa è, vediamo adesso come funziona il nuovo BTP Valore.

Tanto per iniziare le cedole saranno periodiche e verranno calcolate in base a dei tassi prefissati crescenti nel tempo. L’ammontare di queste cedole sarà reso noto prima dell’avvio del collocamento.

Il MEF ha inoltre precisano che non sono previsti tetti o riparti all’emissione. Parllelamente è stata anche semplificata tutta la procedura relativa alle modalità di sottoscrizione che sono quindi molto più semplici rispetto alle aste tradizionali.

I risparmiatori retail potranno comprare il BTP Valore senza commissioni a partire da un minimo investimento di 1.000.

Come detto in precedenza, quindi, anche il funzionamento del BTP Valore nè ribadisce il suo carattere autarchico. I sottoscrittori avranno sempre la certezza di veder veder sottoscritto tutto l’ammontare richiesto.

I canali per comprare il BTP Valore sono sempre gli stessi delle altre famiglie di titoli di stato retail e quindi banca, poste o online (home banking).

Anche la tassazione applicata è sempre la stessa dei titoli di stato e quindi agevolata al 12,5%. Non sono previste imposte su cedole e premio fedeltà (per approfondire il riferimento è la tassazione BTP).

Dopo il collocamento è prevista la quotazione sul MOT di Borsa Italiana.

BTP valore, ecco le cedole: comunicato del MEF

Il MEF ha reso noto le cedole minime e il rendimento del BTP Valore. I tassi cedolari minimi garantiti relativi alla prima emissione di questo BTP sono del 3,25% per i primi 2 anni, mentre per il terzo e il quarto anno le cedole salgono al 4%.

Dal 5 al 9 giugno 2023, avverrà la prima emissione del BTP Valore, un’opzione di investimento in esclusiva per il mercato retail. Durante questa settimana, i risparmiatori avranno la possibilità di acquistare il titolo con tassi cedolari minimi garantiti, che potrebbero essere rivisti al rialzo in base alle condizioni di mercato al momento della chiusura dell’offerta.

La sottoscrizione del BTP Valore sarà possibile tramite la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana, con l’aiuto di quattro dealer: Intesa Sanpaolo S.p.A., UniCredit S.p.A., Banca Akros S.p.A., e Banca Sella Holding S.p.A. Tuttavia, l’acquisto sarà possibile presso qualsiasi banca o ufficio postale dove l’investitore detiene un conto titoli, o anche online attraverso l’home-banking, se sono state abilitate le funzioni di trading.

Il BTP Valore, identificato dal codice ISIN IT0005547390 durante il periodo di collocamento, sarà soggetto all’usuale tassazione del 12,5% sul rendimento. Come per gli altri Buoni del Tesoro Pluriennali, sarà esente dalle imposte di successione.

Per ulteriori dettagli sul BTP Valore, i risparmiatori possono contattare il servizio clienti all’indirizzo [email protected].